giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
Messaggi: 3788
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno
Età: 63

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da angelaingrid »

Il discorso del gay inserito a forza in una narrazione non è banale né tantomeno omofobo.
Per caso vi risulta che si faccia lo stesso con gli etero? Non ho mai sentito parlare di sceneggiatori che dicono "Dài, adesso inseriamo una scena etero", scusatemi.

Su Dan O'Bannon posso dire che lo "conosco" da circa 41 anni, direi che non mi si possa dir niente. Ma poi che c'entra la vespa (fatto innegabile, sorry)?
Il discorso verteva sul fatto che, secondo la teoria del politically correct, "il fatto di non aver inserito personaggi gay o trans dimostri la sua omofobia"... equazione totalmente sbagliata.
Non ci sono personaggi gay o trans nemmeno in The Blues Brothers, Frankenstein Jr, Barry Lyndon, 2001 Odissea nello Spazio, Shining, un buon 99,7% di Star Trek, Pretty Woman o un qualunque thriller recente: tutti omofobi?
È questo che contesto.
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.
Avatar utente
indecisa
Lady
Lady
Messaggi: 699
Iscritto il: mercoledì 7 febbraio 2018, 20:53
Località: Milano
Età: 50

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da indecisa »

"Oggi 17 maggio è la giornata mondiale contro l'omo-transfobia, ricordata anche dal Presidente Mattarella."

Trovo che in questo forum poco si è parlato, e si parla, di una legge che è ferma nella stanze di politici (senza polemiche) un po' distratti (non da ora)per occuparsi di temi come questi che possono portare dignità sociale a chi nella vita ha deciso di esternare quello che moltissime (troppe) per paura nascondono, a volte anche a sé stessi. : II-043.jpg :
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia
Età: 50
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da roby_rm »

indecisa ha scritto:"Oggi 17 maggio è la giornata mondiale contro l'omo-transfobia, ricordata anche dal Presidente Mattarella."

Trovo che in questo forum poco si è parlato, e si parla, di una legge che è ferma nella stanze di politici (senza polemiche) un po' distratti (non da ora)per occuparsi di temi come questi che possono portare dignità sociale a chi nella vita ha deciso di esternare quello che moltissime (troppe) per paura nascondono, a volte anche a sé stessi. : II-043.jpg :
Una priorità di cure e vaccini? Prima il cv19 e poi l' omofobia?... si spera!

Certo che se ci guadagnasse qualcuno, tipo case farmaceutiche, sarebbe diverso!

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
LauraB
Queen
Queen
Messaggi: 5370
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia
Età: 56
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da LauraB »

la nuova legge dovrebbe essere calendarizzata per luglio, e salvo sorprese, dovrebbe passare.

Non si tratta di distrazione ma come a tutto l emergenza sanitaria ha imposto uno stop forzato. Doveva andare ad aprile, va a luglio.
E come temo, ci sarà la solita serie di bufale da parte di chi si oppone per far confondere l opinione pubblica
certo in un mondo ideale non servirebbe, cosi come sarebbe bello se a un attacco omonegativo si potesse attingere già adesso con le leggi generiche. Purtroppo per il nostro tipo di diritto bisogna codificare tutto...

roby_rm ha scritto:Una priorità di cure e vaccini? Prima il cv19 e poi l' omofobia?... si spera!

Certo che se ci guadagnasse qualcuno, tipo case farmaceutiche, sarebbe diverso!
prendo molto liberamente spunti da queste due frasi..

sulla prima, fare classifiche di importanza credo non serva, si puo fare tante cose buone senza che una metta i piedi in testa all'altra. Sono due temi importanti.

le case farmaceutiche ci guadagnano, eccome, basti pensare ai farmaci passati da fascia A a fascia H, con rincari anche del 500%. E, al contrario, se non ci guadagnano non li producono. E l unica alternativa per i medici è prescrivere un altro farmaco, con caratteristiche simili, ma magari effetti collaterali diversi e da ritestare sul paziente.
Sempre restando in tema di farmaci, il sistema regionalizzato sta incasinando non poco le terapie, in una regione si usa un farmaco, in un altra non esiste.
portare avanti cosi una rivendicazione a livello nazionale, sui farmaci, ma non solo, lo si deve fare a spezzatino.

idem sulle leggi regionali antiomofobia e antitransfobia, ognuna fa da sè.
Laura Bianchi
Avatar utente
indecisa
Lady
Lady
Messaggi: 699
Iscritto il: mercoledì 7 febbraio 2018, 20:53
Località: Milano
Età: 50

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da indecisa »

Volevo solo chiarire che non mi riferivio a questo periodo....ma ai tanti tanti anni necessari per arrivare ad una legge che non ci mortifichi....e aggiungo che non ne faccio assolutamente una questione di colore o bandiera politica, che non mi interessa. Come dice Laura in un mondo ideale non servirebbe la legge ma basterebbe il buon senso.....ma non siamo nel mondo ideale.
Scusate se ho sbagliato qualcosa.
Avatar utente
sylvix
Princess
Princess
Messaggi: 1823
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 3:09
Località: worthing
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da sylvix »

LauraB ha scritto:
roby_rm ha scritto:Una priorità di cure e vaccini? Prima il cv19 e poi l' omofobia?... si spera!

Certo che se ci guadagnasse qualcuno, tipo case farmaceutiche, sarebbe diverso!
prendo molto liberamente spunti da queste due frasi..

sulla prima, fare classifiche di importanza credo non serva, si puo fare tante cose buone senza che una metta i piedi in testa all'altra. Sono due temi importanti.

le case farmaceutiche ci guadagnano, eccome, basti pensare ai farmaci passati da fascia A a fascia H, con rincari anche del 500%. E, al contrario, se non ci guadagnano non li producono.
provengo da una famiglia (aimè) di medici, ho amici che svolgono la professione e, (aimè), so come funziona l'entourage farmaceutico; ma più o meno è così ovunque, non è una novità e non c'è da meravigliarsi affatto.
tuttavia, per quanto si stia rapidamente degradando, l'italia ha ancora un sistema sanitario degno di nota; l'emergenza virus ha piuttosto evidenziato in pieno le lacune strutturali e soprattutto, a monte, quelle gestionali: quando la salute pubblica diventa politica, c'è da iniziare a preoccuparsi.
l'europa in genere è ancora socialmente sensibile quanto a sanità; avere, per esempio, problemi in usa, senza una copertura a cinque zeri e lascia, anche una semplice tonsillite può diventare potenzialmente un calvario.
per l'omofobia, invece, non dovrebbero servire leggi: sarebbero sufficienti educazione e buonsenso, due parole così semplici e così in antitesi con la foga moderna, con la necrofilia che regna sovrana, per dirla alla fromm.
jeg taler ikke dansk!
Avatar utente
LauraB
Queen
Queen
Messaggi: 5370
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia
Età: 56
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da LauraB »

Concordo su tutto..
sylvix ha scritto: non c'è da meravigliarsi affatto.
il problema è che dopo non essersi meravigliati bisogna però rimboccarsi le maniche per raddrizzare le storture e consentire di trovare le medicine prima, e a un prezzo ridotto. Non va infatti dimenticato che una buona fetta di persone T sono sia giovani senza lavoro che adulti con lavori precari.
sylvix ha scritto:per l'omofobia, invece, non dovrebbero servire leggi: sarebbero sufficienti educazione e buonsenso,
: Thumbup :
indecisa ha scritto: non ne faccio assolutamente una questione di colore o bandiera politica
infatti si parla della salute psicofisicadelle persone e questa cosa non dovrebbe avere colore ma essere trasversale
Laura Bianchi
Avatar utente
Alyssa
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1474
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 13:29
Località: Provincia di Torino
Età: 41
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da Alyssa »

sylvix ha scritto:per l'omofobia, invece, non dovrebbero servire leggi: sarebbero sufficienti educazione e buonsenso
Sarebbero già presenti a partire dalla dichiarazione universale dei diritti umani fino alle nostre leggi, passando per le normative europee, gli strumenti, dal punto di vista giuridico, per garantire pari dignità e diritti a chiunque.

Manca cultura, questo sì: cominciando da me medesima.
Solo una mente educata può capire un pensiero diverso dal suo senza avere bisogno di accettarlo.
~Aristotele
Inviato dal mio spettegolefono usando i miei polpastrelli
ImmagineTanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per questo mondo, che l’unica cosa che mi rasserena è la consapevolezza di essere stata autentica, di essere la persona più somigliante a me stessa che avrei potuto immaginare.Immagine
Celeste

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da Celeste »

Per me tutte le discriminazioni basate su sessismo, omofobia, transfobia sono segno di ignoranza. Sarebbe inoltre ignorante ed ipocrita combatterne alcune (ad esempio bombardare il maschilismo) e poi crogiolarsi in altre (come il diffondere stereotipi misandrici), tanto più se ci si identifica estaticamente nel gruppo idealizzato (più o meno coscientemente).
Ignoranza e irresponsabilità è poi assegnare posti di lavoro e retribuzioni sulla base di discriminazioni anziché di criteri basati sul merito, perché in questo modo si crea un danno alla collettività che deve utilizzare quel servizio o prodotto. Ad esempio non è di vantaggio al maschio essere operato chirurgicamente da una persona che non sia all'altezza di farlo, né è di vantaggio ad una mamma che un figlio abbia un insegnante incapace, né è un vantaggio per nessuno che un automobile sia costruita da gente scelta solo per il sesso o l'orientamento sessuale, ecc...
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia
Età: 50
Contatta:

Re: giornata mondiale contro l'omo-transfobia

Messaggio da roby_rm »

Alyssa ha scritto:...
Solo una mente educata può capire un pensiero diverso dal suo senza avere bisogno di accettarlo.
~Aristotele
...
Buon vecchio Ari! Insegna ancora! : Smile :
Dopo l'excursus sul prezzo dei farmaci, ci fa vedere l'essenza del problema!

La Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Transfobia e la Bifobia ricorda che dal 1990 l’OMS ha rimosso l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD) e l' ha definita per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano”.

Se si accetta questo, il problema è quindi curare l' omofobia, non essendoci una terza possibilità (Ari).
Il fatto che l' origine della malattia - omofobia sia di origine educativa nulla toglie al fatto che ne subiamo e paghiamo le conseguenze, esattamente come accade con il cv19.
La buona notizia è che sappiamo chi ha il problema e quale è! : Smile :

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Rispondi