Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda MARINA65 » venerdì 27 settembre 2019, 8:31

Mi riferisco alla abitudine tutta Italiana di fornire i guantini di plastica per scegliere la frutta e verdura al supermercato o dal verduraio , non so da voi ma qui da noi e' pieno di negozi di solito gestiti da Arabi che vendono prodotti provenienti dal Pontino o dalla Campania .........

Potrei capire se venissero da un'asettica serra idroponica di un'azienda di bio-hi-tech-farming dove operano soggetti selezionati che vestono tute asettiche e respiratori con filtraggio , invece al 99% e' altamente probabile che provengano da un enorme campo del Sud Italia se non della Spagna , dove le piante sono esposte un po' a tutti gli eventi naturali (un animale che ci molla una pisciatina sopra ad esempio?), che vengono raccolte da non si sa bene chi magari da un immigrato clandestino che viene da qualche posto misterioso e non fornito di certificato sanitario (non e' previsto ) né per la sua igiene personale né per l'essere immune a qualsiasi malattia , poi vengono sottoposte alla cernita in un impianto dove l'operaio di turno effettua la prima cernita e sottoposte ad una veloce lavata ,poi arrivano al mercato della frutta e verdura dove spesso le cassette vengono maneggiate senza troppi riguardi ........ e alla fine del ciclo arrivano al banco frutta e verdura del supermercato o del verduraio .... Dove mi dici che devo usare i guantini ? Giustificandoti con il discorso di igiene ovvero che posso inquinare il prodotto ? ......... Ehm scusate ma c'e' qualcosa di sbagliato ..... Consideriamo solo la plastica prodotta per questa igiene che igiene alla fine non e' ma quanto se ne risparmierebbe ? .... Considerando che nessuno si azzarda a mettere frutta e verdura a tavola senza averla energicamente lavata , il discorso guantini e' solo uno spreco di risorse e fonte di inquinamento ovvero e' la soluzione per un falso problema se non di immagine .......
MARINA65
 

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda Mari-dany » venerdì 27 settembre 2019, 11:01

Hai perfettamente ragione !
Ma questa è solo la punta dell'iceberg.
Vuoi che parliamo di acqua minerale nelle bottiglie di plastica?
L'altro giorno ero al supermercato ed era di più la gente che aveva riempito il carrello con pacchi di bottiglie che quella che aveva comprato provviste (con i guantini...).
A me poi fa una rabbia incredibile. Io abito a Collegno (cintura di Torino). Ebbene qui abbiamo lo stabilimento Alenia che prepara i carichi per la stazione spaziale, acqua compresa. Quindi acqua super arci controllata ed analizzata preventivamente, figuriamoci.E sai da dove proviene l'acqua? Dal nostro acquedotto, nè più nè meno.
Eppure tutti comprano l'acqua in bottiglia invece di aprire il rubinetto. Io sono nata qui e sono settant'anni che la bevo, senza il minimo disturbo...
Avatar utente
Mari-dany
Princess
Princess
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 21:20
Località: Torino

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda Celeste » venerdì 27 settembre 2019, 11:49

Molto interessante. Bè io credo che a volte si preferisce illudersi e credere alle proprie fissazioni. Porsi delle domande su cosa sia successo alla frutta può essere pesante, meglio illudersi che al supermercato arrivi genuina e pulita... e guai a chi la tocca!
Celeste
 

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda MARINA65 » venerdì 27 settembre 2019, 12:09

Mari-dany ha scritto:Hai perfettamente ragione !
Ma questa è solo la punta dell'iceberg.
Vuoi che parliamo di acqua minerale nelle bottiglie di plastica?
L'altro giorno ero al supermercato ed era di più la gente che aveva riempito il carrello con pacchi di bottiglie che quella che aveva comprato provviste (con i guantini...).
A me poi fa una rabbia incredibile. Io abito a Collegno (cintura di Torino). Ebbene qui abbiamo lo stabilimento Alenia che prepara i carichi per la stazione spaziale, acqua compresa. Quindi acqua super arci controllata ed analizzata preventivamente, figuriamoci.E sai da dove proviene l'acqua? Dal nostro acquedotto, nè più nè meno.
Eppure tutti comprano l'acqua in bottiglia invece di aprire il rubinetto. Io sono nata qui e sono settant'anni che la bevo, senza il minimo disturbo...


La storia dell'acqua e' vecchia alla fine in Italia in generale abbiamo acqua buona , qui da noi invece venne vietato l'uso per berla perche' i valori di Arsenico erano fuori norma , il Governo fece 2 successivi decreti per aumentare i limiti di legge delle percentuali di arsenico nell'acqua e quindi farla diventare potabile per legge , si prese pure una multa dalla UE ,ma cmq i valori erano fuori legge , poi hanno messo impianti di depurazione ma l'acqua e' molto pesante con presenza di ferro , c'e' una Fonte dove l'acqua e talmente ricca di ferro che esce rossastra , viene chiamata Fonte dell'Acquarossa , il ferro dicono non sia il massimo per l'organismo , ora dove abito adesso l'acqua proviene dal Lago e non e' accia ma nel dubbio ............
MARINA65
 

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda Mari-dany » venerdì 27 settembre 2019, 12:28

Naturalmente vi sono dei posti in cui l'acqua è inquinata. Troppi.
Ma in altre zone, come qui nella mia zona dove inquinata non è di sicuro, anzi ottima (vedi astronauti che la bevono) è quantomeno assurdo spendere soldi e inquinare con la plastica per bere un liquido uguale, e magari a volte peggiore di quello che esce dal rubinetto di casa.
Avatar utente
Mari-dany
Princess
Princess
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 21:20
Località: Torino

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda roby_rm » venerdì 27 settembre 2019, 14:29

Grrrr! Provocatrice! (Per Marina)

Almeno questo era un posto in cui scordare queste cose e la stupidità che le alimenta, nonché la speculazione che c'e' sopra!

Giusto per sfiorare gli argomenti, specie di igiene, vi risulta che ci siano controlli sullo stato di salute delle badanti? A quello che so una sana come un pesce equivale ad una alcoolizzata con la scabbia.
Però anziché parlare di persone, potremmo anche parlare di quel permesso di uccidere, o arma di distruzione di massa che è il MIFID in banca, o del fatto che sopra una certa soglia si diventa soci dei "debiti" (ma non degli util) delle banche!

Sentite: vi va di parlare di bellissimi, slanciati, stupendi spilli? Sennò mi metto a piangere e rischio che mi si rovini l' unico makeup decente che sono riuscita a fare!

In alternativa propongo l' associazione anti pantaloni!
Slogan: i pantaloni per le donne sono il burka dell' occidente!

Kiss!

GRRRRRR ed in ogni caso concordo sul fatto che è stupidità che viene a galla ( come gli st...)
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda angelaingrid » venerdì 27 settembre 2019, 17:40

Credo occorra fare dei distinguo... non tutte le zone d'Italia sono uguali.
Nella mia città, per esempio, l'acqua è assolutamente pessima. Quand'ero piccolo era assolutamente imbevibile, poi la situazione è leggermente migliorata ma ha sempre un saporaccio che non ha nulla a che vedere con il concetto di acqua...
Per cui, volenti o nolenti, siamo costretti a prendere l'acqua in bottiglia: anche se non quella di plastica, a meno di casi estremi.
Qua a Livorno è molto diffusa l'attività di acquaiolo, non so da voi. Ogni due settimane arriva col camion pieno di casse d'acqua, fa il suo giro di clienti, e scarica due casse di bottiglie di vetro ciascuno.
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3758
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda Mari-dany » venerdì 27 settembre 2019, 18:06

Ma certo, come dicevo già sopra, non dappertutto si può fare questo discorso.
L'acqua in bottiglia di vetro la capisco, è riciclabile all'infinito. Molto meno accettabile nella plastica usa e getta.
E comunque ripeto che non la capisco qui da noi, dove l'acqua è buona dappertutto, se non ottima.
Ve ne racconto un'altra.
L'anno scorso ero a Pian della Mussa al ritorno da una gita. Pian della Mussa, un altopiano a 1800 metri di altezza. è nota in tutto il Piemonte per la sua acqua, forse la migliore di tutte. A Torino un tempo vi era una fontana che la leggenda diceva alimentata direttamente da lì e c'era sempre la coda ad approvvigionarsi.
Su al Piano vi sono almeno cinque o sei fontane di quell'acqua.
Bene, andiamo al bar a prendere un caffè come d'abitudine per festeggiare la buona riuscita della gita.
Entra un tizio e chiede una bottiglia di acqua minerale.Il barista imperturbabile tira fuori una bottiglia di acqua "Pian della Mussa" imbottigliata sotto nel paese di Balme. Il tizio paga e se ne va. Se faceva cinquanta metri aveva gratis a volontà la stessa acqua, anzi migliore perchè non toccata dalla plastica.
Però ormai siamo a questo punto.....
Avatar utente
Mari-dany
Princess
Princess
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 21:20
Località: Torino

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda Dany66 » sabato 28 settembre 2019, 1:21

Mari-dany ha scritto:Ma certo, come dicevo già sopra, non dappertutto si può fare questo discorso.
L'acqua in bottiglia di vetro la capisco, è riciclabile all'infinito. Molto meno accettabile nella plastica usa e getta.
E comunque ripeto che non la capisco qui da noi, dove l'acqua è buona dappertutto, se non ottima.
Ve ne racconto un'altra.
L'anno scorso ero a Pian della Mussa al ritorno da una gita. Pian della Mussa, un altopiano a 1800 metri di altezza. è nota in tutto il Piemonte per la sua acqua, forse la migliore di tutte. A Torino un tempo vi era una fontana che la leggenda diceva alimentata direttamente da lì e c'era sempre la coda ad approvvigionarsi.
Su al Piano vi sono almeno cinque o sei fontane di quell'acqua.
Bene, andiamo al bar a prendere un caffè come d'abitudine per festeggiare la buona riuscita della gita.
Entra un tizio e chiede una bottiglia di acqua minerale.Il barista imperturbabile tira fuori una bottiglia di acqua "Pian della Mussa" imbottigliata sotto nel paese di Balme. Il tizio paga e se ne va. Se faceva cinquanta metri aveva gratis a volontà la stessa acqua, anzi migliore perchè non toccata dalla plastica.
Però ormai siamo a questo punto.....

LO stesso discorso nel biellese dove si consuma un'enorme quantità di acqua minerale.Basta andare al santuario di Graglia e si beve del acqua buonissima quella della Lauretana per intenderci.Ma se Biella è chiamata città supermercato un motivo ci sara purtroppo.
Ultima modifica di Anonymous il sabato 28 settembre 2019, 11:16, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Correzione errori Dany66 per correggere i post non e' necessario fare reply basta usare il tasto MODIFICA
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 454
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: provincia di biella

Re: Il paradosso dei guantini per la frutta e verdura

Messaggioda MARINA65 » sabato 28 settembre 2019, 11:13

Dany66 se guardi quando visualizzi i tuoi post esiste il Tasto Modifica con il quale puoi editare i post senza fare i reply ai tuoi post per correggerli ........
MARINA65
 

Prossimo


Torna a Off Topic




Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
cron