Crossdressing e passività

Crossdressing e passività

Messaggioda sissyErossella » giovedì 13 novembre 2014, 20:16

Ciao a tutte,
avevamo aperto un post simile già nel vecchio forum, ma volevamo ampliare il discorso e sentire il parere anche delle nuovo arrivate.
Quando siete en femme assumete un ruolo passivo nella vostra sfera sessuale? Per ruolo passivo non intendo per forza il rapporto con un uomo, ma anche con una donna, come ad esempio la vostra compagna.
Se la risposta è si, volevo sapere anche se questo ruolo si estende anche quando siete en homme, oppure è collegato solo al crossdressing?

Io (Sissy) quando sono en femme, pur non essendo attratto da uomini, con la mia compagna assumo un ruolo per lo più passivo. Inoltre con lei mi è capitato di avere un ruolo passivo raramente anche quando non sono en femme; tuttavia preferisco essere passivo solo quando indosso abiti femminili.
Siamo una coppia. Lui (Sissy) e Lei (Rossella)
Avatar utente
sissyErossella
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 168
Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2014, 19:19
Località: Campania

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda Nanà » venerdì 14 novembre 2014, 13:30

carissime, l' argomento è molto importante e generalmente sottovalutato.
in effetti dal mio punto di vista l' atto sessuale in cui l' uomo vestito da donna gioca un ruolo passivo lo collego immediatamente ad una attività Dom-Sub ( dominant-submissive) e quindi di rimando arrivo alla più complessa sfera del BDSM (con tutti i suoi switch roles) e salendo più su tocchiamo il tetto dell'ombrello che è il fetish.

ci sono due possibilità di vivere tutto ciò :

1 - gioco erotico
2- parafilia

come distinguere la propria condizione ?

semplice, se l' individuo ha una "normale"* attività sessuale ma preferisce usare il gioco erotico per ampliare il proprio piacere siamo nella prima riga.
se invece il soggetto normalmente presente difficoltà erettile oppure disturbi di altro genere nell' approccio sessuale e solo nell'ambito del fetish riesce ad ottenere una soddisfazione sessuale, allora siamo molto probabilmente nella riga seconda.

* per normale attività sessuale intendo quella che nasce in modo molto naturale e anche un po casuale nel gioco di attrazione vicinanza e affetto che si genera tra due persone in un rapporto.

Se la donna Rossella per ottenere un orgasmo e una eccitazione ha bisogno che il proprio compagno diventi Sissy per dominarlo sessualmente potrebbe anche essere una parafilia ma se il suo compagno riesce ad avere una bella soddisfazione sessuale nel ruolo di Sissy ... in questo caso le due parafilie (secondo me ) si annullano a vicenda generando un rapporto normale.

in effetti una parafilia di tipo feticista può (secondo me ) trasformarsi in una sorta di orientamento sessuale.
e finchè si traduce in un gioco di complicità tra due persone adulte e consenzienti non disturba proprio nessuno, in fondo come dice Freud : «il feticcio è il segno di una vittoria trionfante sulla minaccia di evirazione e una protezione contro quella minaccia. [...]

quindi qualcosa che va ben oltre il coito.
è un esigenza di carattere profondo che se trova il suo giusto meccanismo di sfogo può auto-sedarsi.
Nanà
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 1858
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 7:54
Località: Napoli

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda maxima » venerdì 14 novembre 2014, 14:19

Purtroppo, non avendo mai avuto l'opportunità, di trovarmi en-femme con la mia compagna, non ho alcun parametro per rispondere al quesito sollevato da Rossella. Nella mia mente non riesco a immaginare un ruolo che non sia dominante, però credo che dovrei trovarmici per poterlo confermare con certezza. Se poi, in quella circostanza, le parti dovessero invertirsi, allora credo che quella combinazione avrebbe i presupposti per essere replicata anche en-homme. Credo, infatti, che il piacere, almeno nel mio caso, non sia necessariamente legato al modo in cui si appare in quel momento, ma a come si è.
Ho avuto, alcuni giorni fa, in occasione della notte di Halloween, la possibilità (l'unica) di trovarmi in abiti femminili di fronte alla mia compagna. Potete immaginare quanto avrei voluto che in quel momento ci potessimo amare, con il sottoscritto in versione femminile, ma così non è stato perché in quel momento, così "agghindato", mi è parso di capire di non suscitare emozioni nella mia compagna. Quasi se lei non prendesse in considerazione l'idea di avere un rapporto con me vestito da donna (con la relativa biancheria).
Stando così le cose non credo di poter rispondere e tantomeno rispondermi. E questa cosa mi spiace...
Maxima
4538
Avatar utente
maxima
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2286
Iscritto il: venerdì 24 ottobre 2014, 23:30
Località: genova

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda valentina66 » venerdì 14 novembre 2014, 19:09

discorso complesso..en femme ho avuto rapporti sessuali solo con uomini ed esclusivamente passivi,completi o no che fossero.poi,giusto per non farmi mancare niente,ho una forte inclinazione per il bdsm..ovviamente en femme e con ruolo sub. ho avuto parecchie esperienze in passato molto soddisfacenti.che dire?e' la mia natura.la differenza e' che essere valentina e' essere me stessa al 100% mentre il bdsm e' un bellissimo "di piu' ". da quando sono sposata pero' ho smesso con queste attivita' e mi limito a travestirmi..ogni volta che posso.anche in pubblico se ne ho l'opportunita'. ammetto pero' che un po' mi mancano quei giochi..
Avatar utente
valentina66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 17:23

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda Transylvania » mercoledì 19 novembre 2014, 8:48

Buongiorno....il titolo crossdressing e passività....diciamo è il mio titolo, nel senso che mi ci sento benissimo! Ho iniziato la passività sessuale....al naturale, come sono in genetica...poi però, condividendo, guardando, confrontandomi, con siti, annunci e compagnia bella, ho iniziato questa fase di transizione di abbigliamento...ed ho scoperto un nuovo mondo! Ho iniziato ad amare il corpo femminile in maniera diversa...così come tutto ciò ke è intimo femminile.....e come si dice, quanto il gatto nn c'è il topo balla, quindi appena mia moglie esce...nasce ogni giorno la Jovy che è in me, per dare sfogo in sensazioni sessuali uniche e appaganti....
Avatar utente
Transylvania
Baby
Baby
 
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 18 novembre 2014, 8:53
Località: Roma

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda angelaingrid » mercoledì 19 novembre 2014, 12:32

Già detto molte volte, ma repetita juvant.
Per me la parola passività è del tutto priva di significato.
La passività di Angela Ingrid è direttamente proporzionale alla simpatia di Monti & Fornero.
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3561
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda sylvix » mercoledì 19 novembre 2014, 13:05

ma come fanno i marinai a riconoscere le stelle, sempre uguali sempre quelle all'equatore e al polo nord... : Wink :
jeg taler ikke dansk!
Avatar utente
sylvix
Princess
Princess
 
Messaggi: 1673
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 3:09
Località: worthing

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda serenabi84 » mercoledì 19 novembre 2014, 21:25

Non ho mai avuto rapporti con altri quando en-femme. Le fantasie che ho, tuttavia, mi vedono sempre in un ruolo decisamente passivo.
Se fossi con una donna, sarei sicuramente passivo. Non potrei essere altrimenti, quando en-femme.
Se fossi con un'altra sissy o con un uomo, forse potrei assumere anche un ruolo dominante.
Temo di aver appena scoperto di avere un complesso di inferiorità nei confronti delle donne... oops!
Per fortuna si manifesta solo quando en-femme! :)
Sabrina

2002
Avatar utente
serenabi84
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 18 novembre 2014, 0:44
Località: Milano

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda DOLCECINZIA » venerdì 21 novembre 2014, 22:45

Che dire....? Una certezza e tanti dubbi.
NON MI PIACIONO GLI UOMINI.....non mi interessa ciò che conosco fin troppo bene. Come dicevo spesso alla mia ex, di coso ne ho già uno di troppo non è il caso che ne cerchi altri, Questa è la certezza.

MI PIACIONO LE DONNE. Mi è capitato di fare sesso en femme alcune volte con entrambe (2) le ragazze che ho avuto, sono sempre stati bei momenti. La mia prima ragazza era gelosa di Cinzia, diceva che ero più femmina di lei. Anche nel sesso...bòòòòò sarò stata passiva??? Poco male è stato piacevole!!!!!!

Ora mi definisco un lesbica fatta strana, tanto sono sola.....
CIAO a TUTTE!!!!
Avatar utente
DOLCECINZIA
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 291
Iscritto il: giovedì 23 ottobre 2014, 19:16
Località: AOSTA

Re: Crossdressing e passività

Messaggioda valeriaconte » sabato 22 novembre 2014, 0:03

Con le donne, anzi con la donna, ne ho avuta una sola.
Non ho mai avuto un ruolo dominante, tutte le decisioni (per quanto riguarda il sesso ) le abbiamo prese alla pari.
Non ho mai sentito la necessità di essere dominante, di essere uomo. Proprio non fa per me.
Che sia vestita da uomo o da donna non cambia nulla.
Dicono che il 90% del sesso si fa col cervello, vero. Sono il 90% femminile, ma non bisogna trascurare il 10% : Wink :

Valeria
Avatar utente
valeriaconte
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 4750
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 18:16
Località: brescia

Prossimo


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010