Eterosessualità

Re: Eterosessualità

Messaggioda Frida » sabato 13 gennaio 2018, 19:16

Mentre rifletto su quanto ho appreso di recente sull'argomento provo a sottoporre in questo topic il punto di vista di Jane Ward: studiosa della sessualità gender alla Università della California.

Recentemente ha pubblicato un libro intitolato "NO-GAY" che ha interessato positivamente l'opinione pubblica americana per le sue affermazioni riguardo all'eterosessualità. Il suo libro risponde alle domande che le persone hanno sugli incontri omosessuali pur essendo considerati eterosessuali. Ad esempio "gli uomini che fanno sesso con altri uomini sono gay? La scrittrice offre ai lettori un nuovo modo di guardare all'attrazione e una nuova prospettiva sulla mascolinità eterosessuale partendo dal presupposto che una ragazza etero (bianca) può baciare un'altra ragazza, e continuare a chiamarsi etero, mentre il suo fidanzato potrebbe persino incoraggiarla si chiede se i ragazzi (bianchi) etero possono sperimentare la stessa fluidità sessuale, o baciare un ragazzo significa solo che sono davvero gay? Ha potuto riscontrare che ci sono annunci personali online, in cui uomini eterosessuali cercano altri uomini etero con cui masturbarsi; e, ultimo ma non meno importante, la lunga e clandestina storia di uomini eterosessuali che frequentano i bagni pubblici per incontri sessuali con altri uomini. Per Jane Ward, queste pratiche sessuali rivelano uno spazio sociale unico in cui uomini eterosessuali possono e devono fare sesso con altri uomini eterosessuali; infatti, sostiene che lo fanno per riaffermare la propria eterosessualità piuttosto che contestare il loro genere e l'identità razziale. Illustra che il sesso tra uomini eterosessuali permette loro di sfruttare (la "bianchezza") e la mascolinità per autenticare la loro eterosessualità nel contesto del sesso con gli uomini. Comprendendo che la loro pratica sessuale dello stesso sesso è priva di significato, accidentale o addirittura necessaria, gli uomini (bianchi) etero possono eseguire il contatto omosessuale in modi eterosessuali. Questi atti sessuali non sono cambiamenti in un modo strano di essere o espressioni di un'identità gay latente. Invece, argomenta la scrittrice, rivelano la fluidità e la complessità che caratterizzano tutto il desiderio sessuale umano. Alla fine, l'analisi della Ward offre un nuovo modo di pensare all'eterosessualità; non come l'opposto o l'assenza dell'omosessualità, ma come la sua modalità unica di impegnarsi nel sesso omosessuale, una modalità caratterizzata da finzione, disidentificazione e privilegio (razziale) ed eterosessuale.

Non mi esprimo sugli studiosi queer che stimo ma non amo. Tuttavia questo sunto mi sembra roba forte che merita qualche approfondimento su alcune delle precedenti affermazioni. In particolare mi auguro che Claudio ritrovi la voglia e il tempo per farci sapere il suo punto di vista su una delle possibili risposte al suo quesito pendente su questo tema. Se fosse come sostiene la sociologa americana qui si aprirebbe uno scenario molto controverso.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1695
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Eterosessualità

Messaggioda LauraB » sabato 13 gennaio 2018, 21:48

Dopo aver riletto tre volte l articolo qui sopra, devo dire che ci ho capito poco, manca chiarezza e soprattutto linearità.
L offrire un interpretazione "libera" su un argomento è sempre stimolante e interessante, tuttavia va fatto in modo coerente.

Frida ha scritto: domande che le persone hanno sugli incontri omosessuali pur essendo considerati eterosessuali


persone che hanno incontri omo sono omo. Al limite sono bi. Ma se sono etero non sono omo. A meno di non voler avallare "un'unica esperienza" per vedere cosa si prova e poi capire che non fa per loro.

Frida ha scritto:una ragazza etero (bianca)

Frida ha scritto: i ragazzi (bianchi) etero


se per "bianco" si riferisce a un contesto geografico o culturale (ma qui non si capisce) potrebbe passare, altrimenti si rischia di cadere nei pregiudizi..

Frida ha scritto: Per Jane Ward, queste pratiche sessuali rivelano uno spazio sociale unico in cui uomini eterosessuali
possono e devono fare sesso con altri uomini eterosessuali; infatti, sostiene che lo fanno per riaffermare la propria eterosessualità piuttosto che contestare il loro genere e l'identità razziale

Devono? : Eeek :
Trovo che sia un controsenso semantico che uno si dichiari etero e poi faccia sesso con un altro uomo. Che poi serva a riaffermare la propria eterosessualità lo trovo difficile...
Mi risfugge il senso in cui si parla di genere e soprattutto di identità razziale. Come diceva Einstein: "io sono della razza umana"

Frida ha scritto: Comprendendo che la loro pratica sessuale dello stesso sesso è priva di significato, accidentale o addirittura necessaria, gli uomini (bianchi) etero possono eseguire il contatto omosessuale in modi eterosessuali

Accidentale?
Senza significato?
Sono io che sono confusa?
Laura Bianchi
Avatar utente
LauraB
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 4766
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia

Re: Eterosessualità

Messaggioda sylvix » domenica 14 gennaio 2018, 0:12

per ragioni che vanno ben oltre lo spirito del forum, agli americani, a un certo tipo di americani, piace crearsi i propri mostri, gli piace cesellarli nei minimi dettagli fino a crederci veramente :)
tuttavia, quando non c'è una verità, ogni verità potenziale diventa inalienabile.
ma la statistica generalista applicata al singolo caso ha quasi sempre il valore del due di briscola.
jeg taler ikke dansk!
Avatar utente
sylvix
Princess
Princess
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 3:09
Località: roma - brighton

Re: Eterosessualità

Messaggioda Katymakeup » lunedì 15 gennaio 2018, 14:05

Trovo che la studiosa abbia le idee parecchio originali e anche confuse.
Un ennesimo tentativo di rimettere in discussione argomenti già ampiamente trattati.
Avatar utente
Katymakeup
Lady
Lady
 
Messaggi: 590
Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2016, 18:29
Località: lodi provncia

Re: Eterosessualità

Messaggioda Frida » giovedì 18 gennaio 2018, 17:07

Brevemente...

LauraB ha scritto:Dopo aver riletto tre volte l articolo qui sopra, devo dire che ci ho capito poco, manca chiarezza e soprattutto linearità.
L offrire un interpretazione "libera" su un argomento è sempre stimolante e interessante, tuttavia va fatto in modo coerente.

Frida ha scritto: domande che le persone hanno sugli incontri omosessuali pur essendo considerati eterosessuali


LauraB ha scritto:persone che hanno incontri omo sono omo. Al limite sono bi. Ma se sono etero non sono omo. A meno di non voler avallare "un'unica esperienza" per vedere cosa si prova e poi capire che non fa per loro.


Semplicemente qui si parla di uomini etero che hanno incontri con uomini etero e che si dichiarano NO-GAY, NO-BISEX. Senza andare troppo lontano basta leggere alcune decine di pagine in questa sezione del forum in cui ci sono maschi etero attratti dalle donne che hanno avuto incontri con uomini etero. Non c'è da sorprendersi quindi se esistono eterosessuali che praticano la sodomia pur essendo attratti dalle donne.

LauraB ha scritto:
Frida ha scritto:una ragazza etero (bianca)

Frida ha scritto: i ragazzi (bianchi) etero


se per "bianco" si riferisce a un contesto geografico o culturale (ma qui non si capisce) potrebbe passare, altrimenti si rischia di cadere nei pregiudizi..


Non è mia intenzione fare approfondimenti sulle questioni raziali, mentre negli USA è rilevante, qui ho preferito mettere il termine bianco tra parentesi per non alterare il messaggio originale.

LauraB ha scritto:
Frida ha scritto: Per Jane Ward, queste pratiche sessuali rivelano uno spazio sociale unico in cui uomini eterosessuali
possono e devono fare sesso con altri uomini eterosessuali; infatti, sostiene che lo fanno per riaffermare la propria eterosessualità piuttosto che contestare il loro genere e l'identità razziale

Devono? : Eeek :
Trovo che sia un controsenso semantico che uno si dichiari etero e poi faccia sesso con un altro uomo. Che poi serva a riaffermare la propria eterosessualità lo trovo difficile...
Mi risfugge il senso in cui si parla di genere e soprattutto di identità razziale. Come diceva Einstein: "io sono della razza umana"


Sarà un controsenso semantico ma resta il fatto che ci sono uomini eterosessuali che praticano sesso con altri uomini eterosessuali per il bisogno di affermare la propria forza e il proprio potere. Ci sono uomini consapevoli di essere maschi che si vestono da donna e pur incontrando altri uomini si dichiarano eterosessuali semplicemnte perchè non provano sentimenti o attrazione per lo stesso sesso ma solo per il sesso opposto.

LauraB ha scritto:
Frida ha scritto: Comprendendo che la loro pratica sessuale dello stesso sesso è priva di significato, accidentale o addirittura necessaria, gli uomini (bianchi) etero possono eseguire il contatto omosessuale in modi eterosessuali

Accidentale?
Senza significato?
Sono io che sono confusa?


L'orientamento sessuale e la pratica sessuale sono due cose diverse. Nella pratica sessuale non c'è attrazione verso l'altro ma verso la situazione irrituale o trasgressiva, non c'è nessuna finalità ripproduttiva.

sylvix ha scritto:per ragioni che vanno ben oltre lo spirito del forum, agli americani, a un certo tipo di americani, piace crearsi i propri mostri, gli piace cesellarli nei minimi dettagli fino a crederci veramente :)
tuttavia, quando non c'è una verità, ogni verità potenziale diventa inalienabile.
ma la statistica generalista applicata al singolo caso ha quasi sempre il valore del due di briscola.


Molti dei mostri di cui parli sono stati incubati nel vecchio continente ed è vero che negli USA hanno trovano una fertile cassa di risonanza. Ad esempio l'idea che il genere, il sesso e la sessualità sono delle costruzioni sociali deriva da una lezione di Foucault rielaborata da una politicante femminista dell'Ohio. Statisticamente irrilevante ma non per questo insignificante.

Katymakeup ha scritto:Trovo che la studiosa abbia le idee parecchio originali e anche confuse.
Un ennesimo tentativo di rimettere in discussione argomenti già ampiamente trattati.


Francamente penso che le idee originali e confuse non siano degli studiosi ma di chi parla di eterosessualità dentro a una scintillante cornice normativa. È chiaro che chi legge certi comportamenti sessuali come colpa morale non li accetterà e ancor meno se mettono in discussione le proprie credenze. Le credenze sono una necessità umana vitale ma non sono il sapere.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1695
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Eterosessualità

Messaggioda Katymakeup » giovedì 18 gennaio 2018, 18:13

Uomini eterosessuali che praticano sesso con altri uomini eterosessuali per il bisogno di affermare la propria forza e il proprio potere.......
Ma perchè?

Io se mai dovrei affermare la mia forza e il mio potere lo farei su du una donna.
Il desiderio di possederla, di dominarla.... questo per me significa affermare il proprio potere.

Io capisco tutto fino a un certo punto.
Omossessuali, lesbiche,bisex,trans lesbiche,crossdresser diciamo che hanno tutti ne più ne meno una quadratura ben definita della cosa.
Ma un uomo etero che va con un altro uomo per sentirsi etero? Questo io lo chiamo omossessuale o al massimo bisex ma non certo si può dire etero al 100%
Avatar utente
Katymakeup
Lady
Lady
 
Messaggi: 590
Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2016, 18:29
Località: lodi provncia

Re: Eterosessualità

Messaggioda LauraB » giovedì 18 gennaio 2018, 19:22

Frida ha scritto:Semplicemente qui si parla di uomini etero che hanno incontri con uomini etero e che si dichiarano NO-GAY, NO-BISEX. Senza andare troppo lontano basta leggere alcune decine di pagine in questa sezione del forum in cui ci sono maschi etero attratti dalle donne che hanno avuto incontri con uomini etero. Non c'è da sorprendersi quindi se esistono eterosessuali che praticano la sodomia pur essendo attratti dalle donne.


se si "hanno incontri" , tra due persone dello stesso sesso, la dizione è omo. Se l "incontro" è uno, unico, e poi esperienza passata e finita li, posso capire, se la cosa è ripetuta, si tratta di un comportamento "seriale". Non credo che possiamo ignorare i termini.

Frida ha scritto:Non è mia intenzione fare approfondimenti sulle questioni raziali, mentre negli USA è rilevante, qui ho preferito mettere il termine bianco tra parentesi per non alterare il messaggio originale.


ovviamente la mia critica è rivolta all autrice, che mi confermi che non abbia usato parentesi.

Frida ha scritto: Nella pratica sessuale non c'è attrazione verso l'altro ma verso la situazione irrituale o trasgressiva, non c'è nessuna finalità ripproduttiva.


le mie perplessità sono circa l uso dei termini "privo di Significato" "accidentale" e "necessario".
Magari su necessario, necessità impellente, bisogno impellente potrei capire. Allineare pratica sessuale con accidentale non lo comprendo. Accidentale puo essere starnutire..
Privo di significato invece mi confonde e non riesco a dargli un senso.

Io non sto giudicando, non mi interessa quello che uno fa, e non mi interessa nemmeno se ha intenzioni riproduttive o meno. Tuttavia, come dici, sono controsensi semantici. Se i termini vengono usati per descrivere determinati atti, oggetti, situazioni, quello non puo che essere univoci. Non è possibile "avere incontri" con una persona dello stesso sesso e dichiarare che non sono situazioni omo solo perché trovano più gradito dichiarare di sentirsi comunque etero. A me sembra un modo per ingraziarsi la propria coscienza.
Laura Bianchi
Avatar utente
LauraB
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 4766
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia

Re: Eterosessualità

Messaggioda angelaingrid » venerdì 19 gennaio 2018, 15:15

Katymakeup ha scritto:Uomini eterosessuali che praticano sesso con altri uomini eterosessuali per il bisogno di affermare la propria forza e il proprio potere.......
Ma perchè?

Semplicemente perché non sono eterosessuali. Tutto lì.
Però non bisogna dirglielo, magari s'offendono pure.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3134
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

Re: Eterosessualità

Messaggioda Frida » venerdì 19 gennaio 2018, 18:16

Katymakeup ha scritto:Ma un uomo etero che va con un altro uomo per sentirsi etero? Questo io lo chiamo omossessuale o al massimo bisex ma non certo si può dire etero al 100%


LauraB ha scritto:Non è possibile "avere incontri" con una persona dello stesso sesso e dichiarare che non sono situazioni omo solo perché trovano più gradito dichiarare di sentirsi comunque etero. A me sembra un modo per ingraziarsi la propria coscienza.


Qui un ritaglio di giornale per iniziare a masticare l'argomento.

Da quando ho scritto il primo post sull'eterosessualità ho appreso che essere scambiati per omosessuali procura patema d'animo specialmente a chi non lo è. Il crossdressing pur non essendo un comportamento sessuale sembra invece che per alcuni ne sia legato. Il crossdressing ha in comune con la sessualità la sottomissione, più di qualsiasi altro comportamento umano, a rigide regole di segretezza, decenza e pudore. Tutte le proibizioni e in special modo quelle che colpiscono la sessualità sono connesse all'obbligo di dire la verità. Tuttavia a me di diventare asceta per arrivare alla verità assoluta non interessa e neanche interessa stabilire in percentuale l'orientamento sessuale di ogni individuo per farne tante bandierine. Ma invece a sti poveri bromantici non gli verrà il patema a forza di dirgli che sono tutti froci?
Le pratiche sessuali non influenzano l'orientamento sessuale perchè restano confinate in una situazione transitoria e circoscritta altrimenti dovremmo ammettere che un qualunque soggetto può essere educato all'orientamento praticando sesso. Se un uomo è attratto dalle donne e ogni tanto preferisce la compagnia di un uomo per farsi un paio di carezze mica si deve autodecifrare. Dovrebbero essere gli altri a mettere da parte i loro pregiudizi.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1695
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Eterosessualità

Messaggioda angelaingrid » venerdì 19 gennaio 2018, 19:59

Frida ha scritto:
Katymakeup ha scritto:Se un uomo è attratto dalle donne e ogni tanto preferisce la compagnia di un uomo per farsi un paio di carezze mica si deve autodecifrare. Dovrebbero essere gli altri a mettere da parte i loro pregiudizi.

Nessuno ha pregiudizi. Solo che sono bisex, che lo ammettano e facciamola finita lì.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3134
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

PrecedenteProssimo


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010