Linea di confine

Re: Linea di confine

Messaggioda Gabriela » lunedì 1 ottobre 2018, 21:35

Alyssa ha scritto:...perché hai aperto la discussione sotto sessualità?

Forse l'ho messo nel forum sessualità perché non c'è ne era uno più indicato ... O forse perché alla fine per me si tratta un forte desiderio di essere donna
Ultima modifica di Alyssa il lunedì 1 ottobre 2018, 23:09, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Ho corretto il testo quotato per rendere più visibile e comprensibile la tua risposta
Avatar utente
Gabriela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 127
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 13:26
Località: Novara

Re: Linea di confine

Messaggioda Gabriela » lunedì 1 ottobre 2018, 21:52

Grazie a tutte per aver condiviso il vostro pensiero e il vostro vissuto .... Sicuramente per ogni una di noi la risposta dipende da fattori differenti ... Ma mettendole assieme a volte forse si riesce a ricostruire un puzzle complesso ... Quello della nostra vita e Delle nostre scelte.
Comunque grazie a tutte ... Sono contenta di aver conosciuto il sito e la possibilità di condividere questo mio percorso con voi
Kiss kiss
Avatar utente
Gabriela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 127
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 13:26
Località: Novara

Re: Linea di confine

Messaggioda Alyssa » lunedì 1 ottobre 2018, 23:15

Gabriela ha scritto:Forse l'ho messo nel forum sessualità perché non c'è ne era uno più indicato ... O forse perché alla fine per me si tratta un forte desiderio di essere donna

Giusto per riferimento futuro, la sezione più indicata per questo argomento sarebbe stato Area T > Identità di genere.
Immagine
Tanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per questo mondo, che l’unica cosa che mi rasserena è la consapevolezza di essere stata autentica, di essere la persona più somigliante a me stessa che avrei potuto immaginare.
Immagine
Avatar utente
Alyssa
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1415
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 13:29
Località: Provincia di Torino

Re: Linea di confine

Messaggioda Giorgia Fishel » lunedì 1 ottobre 2018, 23:18

Fioreblu ha scritto:Transgender se senti la necessità di cambiare completamente per sempre

più che cambiare direi essere se stess* manifestandolo anche nella propria apparenza..il cambiamento semmai può risultare agli occhi di altri
e non necessariamente deve essere così radicale da cambiarti i connotati..salvo particolari disagi con alcuni aspetti della propria fisicità legati a caratteri sessuali secondari..o primari nel caso di una transizione completa..ma in quel caso si parla di transessuale più che transgender..altri obiettivi e aspettative o per dirla con il titolo del topic..linee di confine
Avatar utente
Giorgia Fishel
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 505
Iscritto il: mercoledì 30 novembre 2016, 12:25
Località: milano

Re: Linea di confine

Messaggioda Julie » mercoledì 3 ottobre 2018, 17:21

Gabriela ha scritto:Spesso mi chiedo cosa sono ... Crossdresser o transgender ?


Per quanto riguarda me, non ho dubbi: crossdresser. Mi piace travestirmi, una volta ogni tanto, per divertimento (qualcuno lo chiamerebbe forse feticismo): tutti i giorni no, non se ne parla, mi stuferei in fretta.

Gabriela ha scritto:Svegliarsi ogni giorno donna o ricavarsi un piccolo mondo in Tutta sicurezza e placare la nostra anima ?


Piccolo mondo, per me. È più che sufficiente. Con moglie (che sa e si diverte insieme a me), e figlia piccola non ci sarebbe comunque verso di fare altrimenti.

Gabriela ha scritto:E voi come ci convivere ?


Ci convivo cercando di bilanciare tutto in un grande gioco di equilibrismo mentale. Ho la "fortuna" di essere molto meno "disforica" (<--- Occhio! Ci sono le virgolette, non è da intendersi come termine medico preciso, prendetelo con beneficio di inventario! Non è un discorso troppo serio!) di tante altre sorelline del forum, per cui se anche sto senza travestirmi per qualche mese non "muoio", allo stesso tempo, però, amo le frivolezze della femminilità e mi piace misurarmi con le donne che vedo nella vita di tutti i giorni, invidiarle un pochino, e pensare a come potrei "essere" avendo il loro fisico anziché questo corpo maschile di mezza età leggermente sovrappeso.

È questione di prospettiva...
--
Julie : Love :
Avatar utente
Julie
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 806
Iscritto il: lunedì 26 giugno 2017, 17:56
Località: Milano

Re: Linea di confine

Messaggioda Violea » mercoledì 14 novembre 2018, 22:45

Gabriela ha scritto:Spesso mi chiedo cosa sono ... Crossdresser o transgender ? .... È difficilissimo riuscire a capirlo troppe variabili entrano in gioco ... Età matrimonio figli assumerlo socialmente e lavorativamente a 50 anni ti mette in panico .....
Svegliarsi ogni giorno donna o ricavarsi un piccolo mondo in Tutta sicurezza e placare la nostra anima ?

E voi come ci convivere ?

Kiss kiss


Beh, nel mio piccolo: già pensare di essere donna tutti i giorni la mattina quando ti alzi e dire sono una donna in un corpo
maschio... e la sera quando vai a letto e pensi ecco oggi ho dovuto fare il maschio perché i vincoli di questa Società te
lo impone... ma adesso torno nella mia intimità di donna, la sera. E poi ci sono tutti i momenti che ti ritagli (mia moglie
non lo sa) e li' ti godi questo "status" dove ti senti veramente te stessa... e puoi dare libertà al tuo essere segregata.
Questa è anche la felicità.
Avatar utente
Violea
Teen
Teen
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2018, 18:38
Località: Provincia di Torino

Re: Linea di confine

Messaggioda sylvix » mercoledì 14 novembre 2018, 23:56

la linea stessa è il mondo monodimensionale dell'uomo in generale, fra il desiderio di svelarsi e il desiderio di nascondersi.
nel rapporto disgiuntivo fra i nostri io e gli altri, sta la risposta.
jeg taler ikke dansk!
Avatar utente
sylvix
Princess
Princess
 
Messaggi: 1671
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 3:09
Località: worthing

Re: Linea di confine

Messaggioda Eva » giovedì 15 novembre 2018, 5:18

Io sono sullo stesso piano di Julie, tanto che sono arrivata a definirmi crossplayer. Mi piace farlo, dopo ogni uscita per almeno un paio di giorni ho una sorta di “benessere mentale” dovuto probabilmente al rilascio di qualche sostanza autoprodotta ma that’s all folks! Mi piace vivere la mia vita al maschile. Su questo lato mi sono accorta che ho modificato in meglio l’approccio col genere femminile (da grande introverso/timidone che ero) e mi risulta molto più semplice scambiare battute che spesso si risolvono con un sorriso. Mi si è modificata anche la lista/sequenza dei punti di contatto nell’approccio con sconosciute, prima era viso (e capelli), seno, sedere, gambe (e basta!) ora è viso (e capelli), scarpe, abbigliamento, borsa, fisico nel complesso ma nell’ottica dell’abbinamento col resto, non fine a sé stante. Ho modificato anche il mio abbigliamento al maschile, ora indosso spesso maglioni senza più la camicia sotto, i jeans sono diventati skinny elasticizzati a pelle (comodissimi tra l’altro) e le sneakers dei tronchetti senza tacco anche se un paio a tacco 9 li ho sempre sotto il sedile della macchina e alla fine di una giornata lavorativa quando sono in giro da qualche parte li indosso per farci un giro prima di tornare a casa. Pensandoci bene, camminare sui tacchi mi piace moltissimo, ho la sensazione che mi migliori di molto la postura e questo sì, lo farei quotidianamente.
Nel complesso fare la crossdresser ha portato solo benefici, l’unico neo sono le spese per l’abbigliamento che sono centuplicate rispetto alle non-esigenze del fratellone...
Immagine
Avatar utente
Eva
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2146
Iscritto il: venerdì 26 febbraio 2016, 4:42
Località: Voghera

Re: Linea di confine

Messaggioda LauraB » giovedì 15 novembre 2018, 21:26

Eva ha scritto: l’unico neo sono le spese per l’abbigliamento che sono centuplicate


.. a chi lo dici... : Cry : : Cry :
Laura Bianchi
Avatar utente
LauraB
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia

Re: Linea di confine

Messaggioda Viviana Desy » venerdì 16 novembre 2018, 9:38

Gabriela ha scritto:Spesso mi chiedo cosa sono ... Crossdresser o transgender ? .... È difficilissimo riuscire a capirlo troppe variabili entrano in gioco ... Età matrimonio figli assumerlo socialmente e lavorativamente a 50 anni ti mette in panico .....
Svegliarsi ogni giorno donna o ricavarsi un piccolo mondo in Tutta sicurezza e placare la nostra anima ?

E voi come ci convivete ?

Kiss kiss


Cosa sono? Come dici è difficile capirlo troppe variabili entrano in gioco...in passato volevo vivere al femminile con più continuità e quotidianità per capirlo, ma paure, pigrizia e difficoltà "logistiche" non mi hanno "permesso" di realizzarlo.
Ora matrimonio, lavoro, ecc. lasciano pochissimo spazio "per Viviana"... Anche se svegliarsi ogni giorno donna è un desiderio/sogno che è tornato ad essere sempre più presente nei miei pensieri.
Quando possibile mi ritaglio dei piccoli momenti... e spero che chissà un giorno riesca a far allineare varie situazioni con uno di questi momenti ed uscire di nuovo... a volte mi manca molto.
Avatar utente
Viviana Desy
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 218
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 12:21
Località: Roma

PrecedenteProssimo


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010