All'inizio siamo tutte femmine

All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Sonja-40 » lunedì 15 luglio 2019, 10:21

Nella puntata di mercoledì 10 luglio di Superquark, che potete facilmente recuperare su raiplay, c'è stata una bellissima rubrica (Questione di ormoni) in cui Piero Angela (un mito, a 90 anni) ha discusso con l'endocrinologo Jannini della sindrome di Morris (a 20 minuti dalla fine circa). E' una sindrome rara in cui in un maschio genetico (cromosomi sessuali XY) gli ormoni maschili non si attivano e il fenotipo (ossia l'aspetto esterno) diventa femminile. Un esempio famoso di persona con tale sindrome è Kim Novak, la famosa attrice statunitense (suoi famosi film sono tra gli altri "La donna che visse due volte", "Una strega in paradiso"). Nella discussione, Jannini ha detto una frase che mi ha molto colpito: "Ogni uomo nasce geneticamente donna, poi diventa maschio nella fase embrionale se ha il cromosoma Y". Penso a noi sorelline, nel qual caso sicuramente non diventiamo del tutto maschi!

Inviato dal mio moto x4 utilizzando Tapatalk
In transizione da bruco a farfalla... stadio di farfalla raggiunto!

Sono convinta che in ogni essere umano siano presenti un lato maschile e uno femminile. In accordo con la propria identità di genere sta a noi poi cercare un equilibrio tra i modi di essere. Polarizzare e reprimere un lato a vantaggio dell'altro non è corretto per noi, per la nostra salute e per chi ci sta vicino.
Avatar utente
Sonja-40
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 30 settembre 2014, 15:30
Località: Caserta

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Roby » lunedì 15 luglio 2019, 12:18

Molto interessante grazie di averlo condiviso
Vorrei solo fare una precisazione o magari ricevere un chiarimento sul virgolettato qua sotto:

Sonja-40 ha scritto:[...]
"Ogni uomo nasce geneticamente donna, poi diventa maschio nella fase embrionale se ha il cromosoma Y".


Sicura che abbia usato queste parole?.con le mie reminiscenza di liceo scientifico, ricordo che il patrimonio genetico di un individuo è contenuto nei cromosomi ed è definito fin dal momento del concepimento.

Insomma fin da quel momento siamo programmati per diventare maschi se abbiamo la coppia di cromosomi XY e femmine se abbiamo la coppia XX.

Poi dal punto di vista morfologico ci differenziano per effetto degli ormoni a loro volta attivati dai cromosomi; questo se tutto va bene, salvo casi particolarmente come la citata sindrome di Morris.

Ma geneticamente siamo già maschi o femmine fin dall'inizio.

O sbaglio??

Mi farebbe piacere se qualcuno che ne sa di più potesse illuminarci, perché la questione è interessante. Chissà se c'è qualche dottoressa o biologa tra noi...

Un abbraccio

Roberta

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
La Roby
Avatar utente
Roby
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2707
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Roby » lunedì 15 luglio 2019, 12:26

Sonja-40 ha scritto: Penso a noi sorelline, nel qual caso sicuramente non diventiamo del tutto maschi!

Sulla eventuale causa biologica dell'omosessualità o della transessualità si è discusso in amhito scientifico, e secondo alcuni studi sembra che ci siano effettivamente delle piccole differenze a livello di una struttura interna del cervello tra maschi etero e gay, ma non mi risulta che la questione sia stata acclarata ed accettata definitivamente.

Per il momento, personalmente, mi viene più facile pensare che la stragrande maggioranza di noi CD, T e anche gay siamo maschi biologicamente del tutto normali. E la nostra particolarità sia puramente a livello di psiche.
Roberta



Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
La Roby
Avatar utente
Roby
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2707
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Frida » lunedì 15 luglio 2019, 12:45

Roby ha scritto:
Per il momento, personalmente, mi viene più facile pensare che la stragrande maggioranza di noi CD, T e anche gay siamo maschi biologicamente del tutto normali. E la nostra particolarità sia puramente a livello di psiche.
Roberta


: Thumbup :
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2441
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Sonja-40 » lunedì 15 luglio 2019, 13:27

In effetti il mio intervento si presta ad essere facilmente equivocabile. Sono assolutamente d'accordo con quel che dice Roby, che il nostro sesso è determinato all'atto del concepimento a seconda che lo spermatozoo contenga un cromosoma sessuale X o Y. Quello che voleva dire Jannini sul "siamo tutte femmine all'inizio" va interpretato in questo modo: il sesso primigenio previsto dalla natura è quello femminile il cui programma genetico è incorporato nel cromosoma X e che il nostro corpo in potenza seguirà l'evoluzione femminile, come appunto succede se al concepimento si trova un altro cromosoma X. Infatti, nella sindrome di Morris il cromosoma Y "difettoso" non produrrà l'attivazione degli ormoni maschili facendo venire fuori quindi il genotipo femminile codificato nel cromosoma X. La situazione inversa invece non si presenta in quanto la natura non prevede una coppia YY per i maschi e una XY per le femmine: in questo senso, a mio parere, va interpretato il fatto che siamo tutte femmine. Ecco, forse la definizione esatta è "femmine potenziali" e non "femmine dall'inizio" (intendendo inizio come concepimento).

Inviato dal mio moto x4 utilizzando Tapatalk
In transizione da bruco a farfalla... stadio di farfalla raggiunto!

Sono convinta che in ogni essere umano siano presenti un lato maschile e uno femminile. In accordo con la propria identità di genere sta a noi poi cercare un equilibrio tra i modi di essere. Polarizzare e reprimere un lato a vantaggio dell'altro non è corretto per noi, per la nostra salute e per chi ci sta vicino.
Avatar utente
Sonja-40
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 30 settembre 2014, 15:30
Località: Caserta

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Raffaella_319 » lunedì 15 luglio 2019, 21:12

Non vorrei andare "off topic" ma ne approfitto per chiedervi se nel forum si è mai parlato di Androginia...
Esiste qualche post in merito?
Avatar utente
Raffaella_319
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 123
Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 12:51
Località: Italy

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Celeste » martedì 16 luglio 2019, 8:22

Sonja-40 ha scritto:nella sindrome di Morris il cromosoma Y "difettoso" non produrrà l'attivazione degli ormoni maschili facendo venire fuori quindi il genotipo femminile codificato nel cromosoma X. La situazione inversa invece non si presenta in quanto la natura non prevede una coppia YY per i maschi e una XY per le femmine: in questo senso, a mio parere, va interpretato il fatto che siamo tutte femmine. Ecco, forse la definizione esatta è "femmine potenziali" e non "femmine dall'inizio" (intendendo inizio come concepimento).

Io non mi ritrovo in queste frasi, perché per me "potenziale" significa ciò che nella realtà può diventare. Ad esempio se ho un talento artistico, e mi applico, allora posso far venir fuori quel potenziale. Ma io non posso tornare indietro nel tempo ed inibire il mio cromosoma Y, quindi ritengo inscindibili la sua presenza e la sua azione. Nel caso in cui invece ci sia quella sindrome, allora ritengo inscindibile il cromosoma Y e la sua inibizione, pertanto non trovo che ci sia nulla di "potenziale" ma solo qualcosa che di fatto è successo. Se Kim Novak ha veramente quella sindrome per me comunque è una donna (tra l'altro bellissima e di classe, come vorrei essere io) perché è come se il cromosoma Y non ci fosse stato. A dir la verità se la scienza mi desse la possibilità di tornare indietro ed inibire il mio cromosoma Y non so nemmeno se lo farei... per me sarebbe un vero salto nell'ignoto, in quanto tutto ciò che è femminile l'ho sempre visto, e simbolicamente rappresentato, all'interno di un organismo in cui il cromosoma Y ha agito e agisce profondamente.
Celeste
Avatar utente
Celeste
Lady
Lady
 
Messaggi: 835
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Roby » martedì 16 luglio 2019, 9:27

Nessuna di noi (almeno quelle che hanno scritto in questa discussione) è esperta della materia, quindi possiamo permetterci una conoscenza a dir poco superficiale ed un'espressione consapevolmente imperfetta.

Dal punto di vista semantico Celeste ha perfettamente ragione quando parla della parola "potenziale", ma io non andrei oltre coi distinguo sulle parole di Sonia.

Piuttosto leggo tra le sue righe come un senso di malinconia e forse di dolcezza al pensiero che almeno per un po' nello stato embrionale il nostro corpo è stato femminile; prima che il cromosoma Y e gli ormoni maschili dessero il via alla trasformazione.
Sonia, sbaglio?

Tanto per riderci su (ma non prendete alla lettera le mie parole) è come se avessimo tutte fatto una transizione FtM!

Baci
Roberta

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
La Roby
Avatar utente
Roby
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2707
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Frida » martedì 16 luglio 2019, 15:54

Roby ha scritto:
Tanto per riderci su (ma non prendete alla lettera le mie parole) è come se avessimo tutte fatto una transizione FtM!



In verità da una prospettiva evolutiva, nei primi mesi della propria infanzia, essere e avere sono la stessa cosa per ogni essere umano.

Dopo essere stato.a nove mesi nel corpo di una donna, non è così facile dimenticare che ne hai fatto parte.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2441
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: All'inizio siamo tutte femmine

Messaggioda Sonja-40 » martedì 16 luglio 2019, 17:53

Alla fine, in mia opinione, il senso del post è che il sesso privilegiato dalla Natura sia quello femminile, da cui noi maschietti ci distacchiamo poi per l'azione degli ormoni codificata dal cromosoma Y. La mia non saprei definirla malinconia, come dice Roby, anche perché, almeno nel mio caso, mi sento in equilibrio con il mio sesso genetico, e forse proprio per questo apprezzo ancora di più la mia condizione di sorellina: nelle vesti di Sonja è come un esplorare sempre gratificante di una nuova terra, un viaggio, al termine del quale ai torna a casa arricchiti.

Inviato dal mio moto x4 utilizzando Tapatalk
In transizione da bruco a farfalla... stadio di farfalla raggiunto!

Sono convinta che in ogni essere umano siano presenti un lato maschile e uno femminile. In accordo con la propria identità di genere sta a noi poi cercare un equilibrio tra i modi di essere. Polarizzare e reprimere un lato a vantaggio dell'altro non è corretto per noi, per la nostra salute e per chi ci sta vicino.
Avatar utente
Sonja-40
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 30 settembre 2014, 15:30
Località: Caserta

Prossimo


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010