Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda roby_rm » sabato 9 novembre 2019, 0:16

Luciathecutegirl ha scritto:Io vorrei fare la domestica, non faccio altro che pensare quanto sarebbe bello lavorare con questa divisa:
https://www.amazon.it/paplan-merletto-f ... 42&sr=8-18
Peccato che è solo un sogno


Hey Cute girl!
Una brava ragazza, osservante delle convenzioni sociali ed attenta alla sua reputazione, certe cose non dovrebbe né pensarle ne dirle! vergogna! : Andry : : Frown :

: Chessygrin : Però la stessa ragazza osservante ecc. ecc può farle... : Chessygrin :

petalo
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda nikla80 » sabato 9 novembre 2019, 0:45

potendo sognare in grande mi sarebbe piaciuto fare la cantante: è un sogno che ho sempre avuto!
Altrimenti mi sarebbe piaciuto avere un negozio tutto mio, magari di abbigliamento!
Avatar utente
nikla80
Baby
Baby
 
Messaggi: 15
Iscritto il: lunedì 21 ottobre 2019, 22:58
Località: Roma sud

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Serena Crossdresser » sabato 9 novembre 2019, 2:02

L'arbitra, la calciatrice, la soldatessa, e la gestrice di un negozio Calzedonia ...
Serena


"Poichè non sappiamo quando moriremo, si è portati a credere che la vita sia un pozzo inesauribile; però tutto accade solo un certo numero di volte, un numero minimo di volte. Quante volte vi ricorderete di un certo pomeriggio della vostra infanzia, un pomeriggio che è così profondamente parte di voi che senza neanche riuscireste a concepire la vostra vita - forse altre quattro o cinque volte, forse nemmeno. Quante altre volte guarderete levarsi la luna - forse venti - eppure tutto sembra senza limite."

cit. da " Il tè nel deserto "

... L'ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno. Per questa eventualità vaga, che pareva farsi sempre più incerta col tempo, uomini fatti consumavano lassù la migliore parte della vita.

cit. da " Il deserto dei Tartari " ( Dino Buzzati )
Avatar utente
Serena Crossdresser
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2019, 15:44
Località: Ivrea

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Michela » sabato 9 novembre 2019, 9:14

Sono d’accordo con te Dany a volte un semplice quanto candido quesito rischia di sollevare un gran polverone e mi dispiace molto.
Ci sono semplicemente dei lavori a mia avviso in cui la grazia e la dolcezza femminile ti danno quel qualcosa in più ( ho citato per questo il lavoro delle hostess dove faccio fatica francamente a mettere sullo stesso piano un uomo) .
Si è vero sui voli di linea ci sono anche assistenti di bordo maschili come mi ha fatto giustamente notare qualcuna ma io preferisco solitamente le attenzioni e le gentilezze delle loro colleghe non vogliatemene e non per questioni di maschilismo.
Personalmente rispetto profondamente l’essere umano al di là di ogni distinzione di sesso razza., credo religioso e orientamento politico e forse anche per questo scelsi di fare il mio lavoro di medico.
Ognuno è libero o libera di fare il lavoro che preferisce e consono alla sua natura ma resta il fatto che ritenere il lavoro di boscaiolo o il minatore più adatto ad un uomo rispetto ad una donna non significa affatto essere maschilisti.
Semplici differenze legate a struttura fisica e resistenza .
Mi è anche stato fatto notare che nei paesi dell’est Europa le donne facessero nel periodo del comunismo quei lavori pesanti da me citati.
Ed io rispondo che per fortuna quella dittatura non c’è più almeno in Europa e guarda caso proprio in questi giorni si celebra l’anniversario della caduta del muro di Berlino.
Carissime cerchiamo anche noi di far cadere quel muro, di prendere con maggior tranquilla certe discussioni consapevoli che l’uomo senza la donna e viceversa non va da nessuna parte , che la presenza dell’uno è imprescindibile per l’altra con le loro giuste specificità e differenze.
Un abbraccio
Avatar utente
Michela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 314
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 21:02
Località: Rimini

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Dany66 » sabato 9 novembre 2019, 9:59

Serena Crossdresser ha scritto:L'arbitra, la calciatrice, la soldatessa, e la gestrice di un negozio Calzedonia ...

Una calciatrice che si arbitra da sola e se ci sono contestazioni chiama la soldatessa con intimo di calzedonia .Comodo cosi.
Complimenti per l'avatar.
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 404
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: Biella

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Dany66 » sabato 9 novembre 2019, 10:08

Un bacio Michela : Love :
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 404
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: Biella

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda misterix » sabato 9 novembre 2019, 10:42

non avrei alcun dubbio, lavorare in un negozio di abbigliamento femminile e o di scarpe : Queen :


baci Marica
Avatar utente
misterix
Lady
Lady
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 18:30
Località: altamura

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda roby_rm » sabato 9 novembre 2019, 10:44

Michela ha scritto:Sono d’accordo con te Dany a volte un semplice quanto candido quesito rischia di sollevare un gran polverone e mi dispiace molto.
Ci sono semplicemente dei lavori a mia avviso in cui la grazia e la dolcezza femminile ti danno quel qualcosa in più ( ho citato per questo il lavoro delle hostess dove faccio fatica francamente a mettere sullo stesso piano un uomo) .
Si è vero sui voli di linea ci sono anche assistenti di bordo maschili come mi ha fatto giustamente notare qualcuna ma io preferisco solitamente le attenzioni e le gentilezze delle loro colleghe non vogliatemene e non per questioni di maschilismo.
Personalmente rispetto profondamente l’essere umano al di là di ogni distinzione di sesso razza., credo religioso e orientamento politico e forse anche per questo scelsi di fare il mio lavoro di medico.
Ognuno è libero o libera di fare il lavoro che preferisce e consono alla sua natura ma resta il fatto che ritenere il lavoro di boscaiolo o il minatore più adatto ad un uomo rispetto ad una donna non significa affatto essere maschilisti.
Semplici differenze legate a struttura fisica e resistenza .
Mi è anche stato fatto notare che nei paesi dell’est Europa le donne facessero nel periodo del comunismo quei lavori pesanti da me citati.
Ed io rispondo che per fortuna quella dittatura non c’è più almeno in Europa e guarda caso proprio in questi giorni si celebra l’anniversario della caduta del muro di Berlino.
Carissime cerchiamo anche noi di far cadere quel muro, di prendere con maggior tranquilla certe discussioni consapevoli che l’uomo senza la donna e viceversa non va da nessuna parte , che la presenza dell’uno è imprescindibile per l’altra con le loro giuste specificità e differenze.
Un abbraccio


Quoto tutto!
Aggiungo che in tutti i lavori si cerca di rendere l' attività più comoda e meno pesante.
Il fatto che in momenti di pericolo ci si rimbocchi le maniche, (vedi soldatesse israeliane o kurde) non significa che debba diventare una consuetudine, né che ci migliori in alcun modo!
Lavorare bene non è sinonimo di ammazzarsi di fatica, magari perché lo stato è troppo occupato a fare cannoni piuttosto che pensare all' ergonomia o a tenere conto dello sforzo fisico richiesto da un' attività.

Dopo di che il problema sorge spontaneo: per certi lavori, in particolare quelli che richiedono contatti con il pubblico, la femminilità può essere un punto in più...
Che ci sia necessità di convincere i maschietti che non è più necessario comportarsi come se si dovesse rientrare a casa con un cosciotto di mammut sulle spalle dopo aver affrontato un branco di denti a sciabola? : Smile :

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Michela » sabato 9 novembre 2019, 11:24

Grazie Dany e a tutte voi.
Avatar utente
Michela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 314
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 21:02
Località: Rimini

Re: Il lavoro che vorreste se foste nate donna

Messaggioda Valeria » sabato 9 novembre 2019, 17:01

Sono davvero sbalordiTO e anche un po' avviliTO nel leggere che vediate la DONNA, in occupazioni, ove lei è messa per la sua gradevolezza.

Se parliamo scherzando, ci siamo, possiamo dire anche che vorremmo ballare il can can .. ci sta. Ma se parliamo seriamente di Lavoro e di pari dignità, mi pare che abbiamo o ci sia davvero un problema di fondo, su cui sia necessaria la riflessione, forse alla base della stessa c'è anche un'elaborazione delle motivazioni che spingono l'uno o l'altro di noi a servirsi del crossdressing o in altri casi a seguire un percorso di genere ecc.
Mi pare che alla base delle risposte vi sia un pensare alla donna come una bambolina bella. Una sorta di feticismo in fondo anche in questo.
Forse è una delle motivazioni per cui ci si TRAVESTE con i primi indumenti nella pubertà.
Col tempo, smaltita la smania del prurito di gioventù, legata all'autoerotismo per lo più, diviene altra cosa, forma di tranquillità, crescita anche emotiva e cognitiva, in molti casi rimane invece ancora ricerca di un "piacere di natura sessuale", o semplice stato confusionale.
Il vestito diviene quindi una forma di piacere e non elaborazione cognitiva.
Lo stesso avviene nel momento in cui, molti di noi, pensano a se Femmine ... e indossano un "vestito rosa del lavoro" una immagine stereotipata dal maschilismo più becero e negativo e quanto di più scarsamente parietario vi è.

Proviamo infatti a pensare a molte occupazioni femminili.
A come molte donne vi siano bloccate da ruoli e da stereotipi di genere.
Una donna la assumi se ha un bell'aspetto e la metti a fare la commessa, la barista ecc.
La prendi a fare la hostess per una fiera.
Farà la parucchiera ... e dovrà essere cosi e cosà.

O magari in altri lavori ... in cui dovrà sgobbare forse di più di un uomo e magari dietro le diranno ecco il capo la vede bene perchè è una gnocca ...
Poi pensiamo a come qualsiasi lavoro sia .. a sta povera donna daranno meno di stipendio rispetto ad un uomo.
A come lei dovrà essere veramente brava perchè la società è tutto tranne che parietaria.

Infatti pochi pensano o dicono ecco farà La presidente della repubblica .. o La ministra o sarò direttrice di banca o Notaia o Filosofa ecc.

La maggior parte, e me ne duole, vede se come una donna, che debba fare la donna, per come un uomo, molto retrogrado la vede e in cui la relega.
Se dal nostro crossdressing non portiamo a casa una maturazione di individui per crescere come individui, ma lo finalizziamo solo per divenire un qualcosa che non siamo, una bambolina bella, una fotografia con le tette e il culo che sporgono beh ... uso parole dure e maschili, non abbiamo capito un cazzo.

Certo poi che se saliamo in aereo, preferiamo che un'attenzione ci sia rivolta da una signora carina, piuttosto che da un ragazzo con la barbetta, detto in genere, magari poi a qualcuno piace il contrario e rientra nella sua normalità e non c'è nulla da dire su questo è solo un diverso sentire.

Attiene magari alla sfera delle sue preferenze sessuali o attrazioni ... Al di là di questo magari accade l'opposto, l'hostess donna è cafona e sgarbata, mentre l'uomo gentile e puntuale per cui alla fine del volo ci alzeremo e diremo che stronza quell'hostess, meno male che c'era lui o viceversa ...

Tornando al ruolo perche nel Lavoro c'è oltre che alla dignità anche un ruolo in cui vediamo la Donna, esorto tutti a crescere e sentire le donne non come una fotina carina e bella, ma qualcosa che ci appartiene e non di divide, una maturazione sensata di noi stessi che è poi la comprensione che uomo e donna, al di là del vestito, trucco e la conformazione fisica vanno intesi come individui e così solo potremo avere un futuro migliore e sociale.

Se la pensiamo diversamente ... rimarremo sempre e solo, anche noi, visti come dei TRAVESTITI ... si quelli che battono sul marciapiede ... buoni solo a far rizzare ... i ... a NOI UOMINI MASCHILISTI.

Scusate lo sfogo, ma leggo di persone che fanno percorsi per cambiare sesso, drammi individuali ecc.e quando si scherza si scherza ma quando si parla di cose serie di parla seriamente.

Poi ripeto se la buttiamo in scherzo ... oggi sarò ballerina di can can .. domani giornalista, domani astronauta, dopodomani, vignettista di satira, e poi ginecoloca e poi psicologa e poi professoressa, e poi barista e poi infermiera e poi cuoca e poi notaia e poi pittrice e poi sceneggiatrice e poi attrice e poi suora e poi puttana e poi medico chirurgo e poi ingegnere e poi architetto e poi Ministra e poi presidente della repubblica, poi autista di bus e poi tassista e poi fornaia e poi parrucchiera e poi truccatrice e poi commessa e poi becchino e poi costumista e poi regista e poi mamma ecco si farò la mamma a tempo pieno e avrò tre o quattro figli.
Valeria
Avatar utente
Valeria
Lady
Lady
 
Messaggi: 859
Iscritto il: lunedì 8 febbraio 2016, 19:38
Località: Piacenza

PrecedenteProssimo


Torna a Generale




Visitano il forum: valeriaconte e 6 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010