ATTRAZIONE

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda Celeste » lunedì 16 marzo 2020, 17:11

Sabrinasexy69 ha scritto:
Celeste ha scritto:Poi, sarò tonta, ma non ho mica capito perché se una persona si sente femminile non dovrebbe potersi innamorare. Io quando mi vesto da donna in qualche modo lo sento coerente a come mi sento (anche se non sto troppo a cercare di definire che cosa sia, né per forza attribuisco alle donne quello che sento io) ma questo non limita affatto il mio amore. L'amore è una cosa che si sente lasciandosi andare, non è un concetto... o invece secondo voi è un "costrutto multi-dimensionale"???



Scusa ma chi dice che non ti puoi innamorare? certo che puoi. e di chi cavolo ti pare!

Vedi, per come io ho letto tutti gli interventi di Monica, non mi sembra che sia stata posta semplicemente una domanda, ma invece che siano state già date delle risposte (negative) valide per altre persone e che per poter dimostrare il contrario di quello che pensa Monica sia necessario portarle davanti delle spiegazioni esaurienti... come a doversi giustificare. Ma spiegare il proprio amore è una cosa pressoché impossibile, quindi in sostanza mi sembra che Monica abbia utilizzato delle provocazioni a cui molto difficilmente si possa controbattere. Sinceramente se una persona ha un problema preferisco che parta dal suo problema ed eventualmente chieda se altri lo abbiano.
Celeste
 

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda Frida » lunedì 16 marzo 2020, 18:54

Sabrinasexy69 ha scritto:
Celeste ha scritto:Poi, sarò tonta, ma non ho mica capito perché se una persona si sente femminile non dovrebbe potersi innamorare. Io quando mi vesto da donna in qualche modo lo sento coerente a come mi sento (anche se non sto troppo a cercare di definire che cosa sia, né per forza attribuisco alle donne quello che sento io) ma questo non limita affatto il mio amore. L'amore è una cosa che si sente lasciandosi andare, non è un concetto... o invece secondo voi è un "costrutto multi-dimensionale"???



Scusa ma chi dice che non ti puoi innamorare? certo che puoi. e di chi cavolo ti pare!


Un attimo! Stiamo attente! Distinguiamo gentilmente l'orientamento sessuale da tutti gli altri comportamenti sessuali. No, non ti puoi innamorare di chi ti pare. La pedofilia ad esempio non puo' in alcun modo essere considerata un tipo d'innamoramento anzi è distinto e va trattato come un disturbo delle preferenze sessuali. Il bdsm non è un orientamento sessuale così come non lo è il travestitismo.

L’ identità sessuale è vista come un costrutto multidimensionale da Shively e De Cecco (1977) come da numerosi altri autori, che ne distinguono quattro componenti: sesso biologico, identità di genere, ruolo di genere, orientamento sessuale. Recentemnte è stato aggiunto anche il comportamento sessuale da Gibert e Rossi (2004).

(Con quest'ultima definizione dunque anche crossdresser è diventata un'identità sessuale). Non sono d'accordo, ma non è questo il tema tuttavia se fossi d'accordo questa discussione non avrebbe senso in quanto avremmo che per identità sessuale s'intende la dimensione individuale e soggettiva del percepirsi sessuati, ed è l’esito della complessa interazione tra aspetti bio-psico-socio-culturali (Bancroft, 2009).

Come vedete la tendenza è non farsi più molte domande e lasciare che tutti i soggetti sessuati e non, facciano quanto di meglio per innamorarsi di chi vogliono.
Frida
 

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda roby_rm » lunedì 16 marzo 2020, 19:44

Frida ha scritto:
Sabrinasexy69 ha scritto:
Celeste ha scritto:Poi, sarò tonta, ma non ho mica capito perché se una persona si sente femminile non dovrebbe potersi innamorare. Io quando mi vesto da donna in qualche modo lo sento coerente a come mi sento (anche se non sto troppo a cercare di definire che cosa sia, né per forza attribuisco alle donne quello che sento io) ma questo non limita affatto il mio amore. L'amore è una cosa che si sente lasciandosi andare, non è un concetto... o invece secondo voi è un "costrutto multi-dimensionale"???



Scusa ma chi dice che non ti puoi innamorare? certo che puoi. e di chi cavolo ti pare!


Un attimo! Stiamo attente! Distinguiamo gentilmente l'orientamento sessuale da tutti gli altri comportamenti sessuali. No, non ti puoi innamorare di chi ti pare. La pedofilia ad esempio non puo' in alcun modo essere considerata un tipo d'innamoramento anzi è distinto e va trattato come un disturbo delle preferenze sessuali.....

Come vedete la tendenza è non farsi più molte domande e lasciare che tutti i soggetti sessuati e non, facciano quanto di meglio per innamorarsi di chi vogliono.


Non posso non essere daccordo con quanto detto dalle Chiarissme, sottolineando, ma questa e' solo una mia posizione morale che

" La pedofilia ad esempio non puo' in alcun modo essere considerata un tipo d'innamoramento "

quando ci si incontra ci deve essere sempre spazio per una sana unghiata (ok anche padellate o pentolate in testa) per raddrizzare eventualmente le idee, e questo non funziona bene nella pedofilia.
: Smile : non va proprio bene! si parte con idee sorte e nessuna possibilita' di raddrizzarle : Smile :

kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda Celeste » martedì 17 marzo 2020, 8:37

Frida ha scritto:Come vedete la tendenza è non farsi più molte domande e lasciare che tutti i soggetti sessuati e non, facciano quanto di meglio per innamorarsi di chi vogliono.

Non è che una persona faccia qualcosa per innamorarsi, semplicemente succede. Per poter lasciarsi andare all'amore credo che non ci si debba far ossessionare dalle domande, così come per camminare non si va a cercare di controllare ogni muscolo in modo volontario. Quello che mi sembra bizzarro di questa discussione è il disquisire sull'amore altrui: primo perché sarebbe meglio guardare i propri problemi invece di concentrarsi su quelli possibili degli altri e secondo perché fare dei ragionamenti cavillosi e insistenti sugli altri significa non tener conto di ciò che sentono, tra l'altro imponendo loro delle provocazioni.
Celeste
 

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda LauraB » martedì 17 marzo 2020, 11:02

Riassumiamo un po.. ripropongo i passaggi interessanti..

Punto 1
Monica: Il mio argomento riguarda quello che io ritengo un fenomeno piuttosto strano.

piuttosto strano strano è solo quello che non si conosce..

alcune (molte? poche? non si sa) di chi parliano? Molte? Poche?.. non si sa..rifare..

persone che affrontano il percorso di transizione scoprano, in questa delicatissima fase della loro vita, quell'attrazione verso gli uomini che nel loro lungo passato era sempre stata del tutto sconosciuta ed estranea .

1) le persone t sono come tutti gli altri.. è una cosa che succede anche agli etero durante la loro vita.
2) La transessualità non è un orientamento sessuale/attrazione modificata. Transizionare significa cambiare genere/sesso.
3) Che fosse sconosciuta è tutto da vedere
4) L persone in transizione sono sia MtF che Ftm. Non essendo specificato, il discorso andrebbe chiarito. Pertanto come è “piuttosto strano” l'attrazione verso gli uomini, allora dobbiamo dire che potrebbe essere altrettanto l attrazione verso le donne. Se non si specifica facciamo confusione..Trovo “strano” che non si sia fatto accenno all'attrazione per le donne.


Sabrina:Se ti piacciono le donne non è controproducente fare una transizione? No, la transizione è legata a sé stessi, a come ci si sente.


 Frida: le tue domande cadono nel vuoto. La domanda iniziale cade nel vuoto in quanto poste in modo molto generalizzato sui numeri, con molta confusione su attrazione e genere. E di difficile incasellamento. Domande che possono ben essere poste a qualsiasi persona, e vedo che la discussione attrae cd e non T. Un motivo ci sarà..

Monica: Si, e non solo una persona.
Si, e non solo una persona.


A questo punto come è che il confronto con “non solo una persona” non abbia dato risposte convincenti. Quante persone servono per avere una risposta che piace? Che si capisce? Che ci convince?
A cosa serve aggiungerne un paio di piu qui nel forum?
Cambia qualcosa?


Frida: Bisogna considerare che, in un anno di tempo, la persona che inizia il percorso di transizione con il supporto di uno psicologo (bravo), non ha il tempo di "abbassare il ponte levatoio". Lo scopo del supporto serve a preparsi alle conseguenze della transizione nel contesto familiare e sociale. Non c'è tempo di trattare Il tema del partner sessuale in profondità. A mio avviso ci vorrebbero almeno 10-15 anni di sedute con uno psicologo prima di avviare un percorso di transizione. Questo tempo non c'è e dunque si affida il supporto ai comportamentisti che impostano le basi.

Il percorso di transizione dura alcuni anni, diciamo da 4 a 10... ma in realtà per molti è solo un appuntamento rimandato dall'adolescenza. Un anno è solo per il confronto ufficiale, 10 15 con lo psy mi svenerei il conto in banca..

Sabrina: alla fine quello che conta e' il ruolo che la societa' attribuisce e loro ci godono ad esprimere il nuovo ruolo femminile

magari non userei il verbo “godono”, un po troppo forte.. io direi, nel caso di persone T Mtf ( specificare sempre..) il poter essere quello che si vuol essere, libera e dà modo di sentirsi a proprio agio. Non si tratta di un ruolo che assegna la società, o meglio, te lo permette se sei in un certo modo. Il ruolo F e M è un po piu sbiadito rispetto al passato, ma è ancora forte. Ecco, sentirsi a proprio agio..

Monica: Attraverso questa discussione ho cercato di capirlo, e anche di comprendere se sia vero che dietro a presunte "storie d'amore" che sfociano durante una transizione non si nasconda anche per altri questo morboso amore verso sé stessi in proiezione donna, lo stesso che temo di avere io.
Ma questo forum ha dimostrato e dimostra che certe discussioni non è in grado di affrontarle.
Troppi timori a guardarsi dentro, troppe reticenze a valutare spiegazioni alternative.Troppe paure di dover riconsiderare le proprie logiche sotto diverse prospettive.


Andiamo per ordine: 1) presunte: da spiegare e confermare 2) “storie d'amore”: perche le virgolette? 3) che cosa una transizione (ftm, mtf?) ha di diverso da una qualsiasi altra evoluzione personale, considerando appunto che si riallinea il corpo, e solo il corpo? Il resto non richiede modifiche o altro..al massimo si puo uscire allo scoperto, che è altra cosa..4) Morboso? Perchè?

Amore di se stessi vin proiezione donna.. l amore di se stessi è cosa buona, dobbiamo essere noi ad amarci per primi.. invece il narcisismo risulta anche tossico. Ma questo pare piu un punto cd che t. La proiezione cd potrebbe essere una finzione, quella T non lo è (mtf).
Resta da spiegare che il “concetto” donna è sviluppato in circa 3,5 miliardi di differenti varianti su questo pianeta, e incasellare solo con”donna” è estremamente limitante.

Il forum non è in grado di affrontare certe discussioni è vero solo in parte, chiaramente affrontare la tematica T da fuori, senza essere T, come già dimostrato in altri topic è molto difficile. Partire da domande non ben orientate lo rende ancora piu difficile.

Celeste: Vedi, per come io ho letto tutti gli interventi di Monica, non mi sembra che sia stata posta semplicemente una domanda, ma invece che siano state già date delle risposte (negative) valide per altre persone e che per poter dimostrare il contrario di quello che pensa Monica sia necessario portarle davanti delle spiegazioni esaurienti... come a doversi giustificare. Ma spiegare il proprio amore è una cosa pressoché impossibile, quindi in sostanza mi sembra che Monica abbia utilizzato delle provocazioni a cui molto difficilmente si possa controbattere. Sinceramente se una persona ha un problema preferisco che parta dal suo problema ed eventualmente chieda se altri lo abbiano.

Anche io ho avuto questa impressione. Non è questa una discussione da mondo T, non ci si sta a fare tante pippe, ci si innamora e basta. Questa è una discussione che interessa di piu il mondo cd, a mio parere, piu esposto a paure “omo/bi” , piu ingessato, piu pronto a negare e negarsi ( vedere altri topic) Quella paura di guardarsi dentro è comprensibile qui. Il mondo T non ha di questi “problemi”. Ecco perchè una persona T non puo rispondere, o meglio, puo rispondere almeno tanto quanto i non T.

Difficile incasellare comportamenti multipli, meglio accettare e basta.
Anche perchè la domanda iniziale, come detto, si presta tanto anche al mondo cd. Anzi, forse è il suo target piu corretto.
Laura Bianchi
Avatar utente
LauraB
Moderatrice
Moderatrice
Donna
Donna
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 5269
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda AnnaSettantatre » martedì 17 marzo 2020, 11:12

Laura non posso che quotare tutto, in particolare quel "ci si innamora e basta" che da solo nella sua semplice evidenza vale più di dieci pagine di discussione.
Ma anche tutte le altre cose che hai scritto mi trovano d'accordo: c'e' stato un tempo in cui eri tu ad apprezzare le cose che scrivevo io, ma oggi posso dire che sono io ad ammirare quello che scrivi tu.
Grazie.
Enjoy life, every second, every minute, every day, the in between moments, rain, wind and sunshine, everything will be ok.

"La stupidità degli altri mi affascina, ma preferisco la mia." (E. Flaiano)

Immagine
Avatar utente
AnnaSettantatre
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 906
Iscritto il: sabato 26 dicembre 2015, 14:12
Località: Torino

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda MARINA65 » martedì 17 marzo 2020, 11:25

LauraB ha scritto:

Anche io ho avuto questa impressione. Non è questa una discussione da mondo T, non ci si sta a fare tante pippe, ci si innamora e basta. Questa è una discussione che interessa di piu il mondo cd, a mio parere, piu esposto a paure “omo/bi” , piu ingessato, piu pronto a negare e negarsi ( vedere altri topic) Quella paura di guardarsi dentro è comprensibile qui. Il mondo T non ha di questi “problemi”. Ecco perchè una persona T non puo rispondere, o meglio, puo rispondere almeno tanto quanto i non T.

Difficile incasellare comportamenti multipli, meglio accettare e basta.
Anche perchè la domanda iniziale, come detto, si presta tanto anche al mondo cd. Anzi, forse è il suo target piu corretto.


Ti quoto chi ci sta passando o chi come me' ci e' passata e poi ha abortito la transizione , non e' detto che prima o poi non lo riprenda , vede la discussione come delle chiacchere da BAR CD dove sono piu' le paure di vedersi etichettate come Omosessuali , quando invece secondo me' il problema e' quella sottile vena di ipocrisia che fa' scrivere a molte "Mi vesto da donna , quando sono travestita mi comporto come tale e magari mi fa' piacere essere corteggiata ma per carita' sono uomo al 100% e' smetto quando voglio e quando sono vestito da uomo mi piacciono le donne " manco il vestirsi da donna fosse come quelli che si fumano lo spinello e dicono sempre "Si e' uno spinello ma smetto quando voglio" e si trasla il tutto verso chi ha sempre seguito un comportamento lineare dove magari l'uscire e frequentare donne era visto come affetto e/o amicizia e non amore , tale e' il mio attuale rapporto con la mia compagna che sa' benissimo dall'inizio del rapporto che gli posso dare affetto e amicizia ma non amore che sono cose completamente diverse .
Nel momento in cui ti accorgi che dai piu' importanza a un like ricevuto su una foto, ecco forse e' il momento in cui devi domandarti se non hai sbagliato qualcosa nella lista delle priorita' della tua vita
Avatar utente
MARINA65
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1541
Iscritto il: domenica 15 marzo 2015, 16:24
Località: Roma Nord

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda Sabrinasexy69 » martedì 17 marzo 2020, 12:02

LauraB ha scritto:Riassumiamo un po.. ripropongo i passaggi interessanti..



Intanto grazie. grazie. grazie. Finalmente una risposta costruttiva e che fa pensare.
La ho letta una volta, non basta, me la rileggo un po' e ci penso, poi ci torno.

LauraB ha scritto:Anche io ho avuto questa impressione. Non è questa una discussione da mondo T, non ci si sta a fare tante pippe, ci si innamora e basta. Questa è una discussione che interessa di piu il mondo cd, a mio parere, piu esposto a paure “omo/bi” , piu ingessato, piu pronto a negare e negarsi ( vedere altri topic) Quella paura di guardarsi dentro è comprensibile qui. Il mondo T non ha di questi “problemi”. Ecco perchè una persona T non puo rispondere, o meglio, puo rispondere almeno tanto quanto i non T.

Difficile incasellare comportamenti multipli, meglio accettare e basta.
Anche perchè la domanda iniziale, come detto, si presta tanto anche al mondo cd. Anzi, forse è il suo target piu corretto.


Trovo molto interessante quanto dici, Ci sta assolutamente che quello espresso sia un punto di vista CD. Ci sta che si fatichi a capire.
Ecco, tu hai provato a spiegare, ora io ci rifletto e penso anche altri che sono propensi a farlo.

MARINA65 ha scritto:... chi ci sta passando o chi come me' ci e' passata e poi ha abortito la transizione , ... , vede la discussione come delle chiacchere da BAR CD dove sono piu' le paure di vedersi etichettate come Omosessuali , quando invece secondo me' il problema e' quella sottile vena di ipocrisia che fa' scrivere a molte "Mi vesto da donna , quando sono travestita mi comporto come tale e magari mi fa' piacere essere corteggiata ma per carita' sono uomo al 100% e' smetto quando voglio e quando sono vestito da uomo mi piacciono le donne "


Marina, chiacchere da BAR no, perche' penso che chi ha scritto qui stia cercando una verita' su se stessa o su un mondo che le e' vicino e fa fatica a capire. La ricerca della comprensione e la ricerca su se stessi non sono mai chiacchere da BAR. L'ipocrisia e' una possibilita' ... ma la prima cosa che si e' detta e' che le persone a cui riferisce Monica stavano mentendo a se stesse, che poi e' un modo carino di supporre che veramente non avessero mai pensato di poter essere omosessuali, pero' ci sta anche ipocrisia per paure varie.

Pero' tanto per "chiarire" che anche le T non possono veramente capire cosa prova una CD etero vi ripeto in totale sincerita' che la sottoscritta ci si vede al limite di potersi trovare in una situazione en femme in cui si abbia un qualche tipo di "sexual intercourse" solo perche' godo del mio ruolo femminile e senza provare alcun altro tipo di sentimento. E' una situazione psicologica che ritengo piu' vicina alle CD e che non implica a mio avviso omosessualita'. Poi si qualcuno per questo (che per ora e' avvenuto una volta sola in 50 anni e parzialmente) qualcuno vuole etichettarmi, non mi fa certo paura. Me ne fotto. Pero' penso che sia un tema per vari CD di interesse...

a presto
Sabrinasexy69
Lady
Lady
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2016, 16:55
Località: Milano

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda Frida » martedì 17 marzo 2020, 18:48

Celeste ha scritto:
Frida ha scritto:Come vedete la tendenza è non farsi più molte domande e lasciare che tutti i soggetti sessuati e non, facciano quanto di meglio per innamorarsi di chi vogliono.

Non è che una persona faccia qualcosa per innamorarsi, semplicemente succede. Per poter lasciarsi andare all'amore credo che non ci si debba far ossessionare dalle domande, così come per camminare non si va a cercare di controllare ogni muscolo in modo volontario. Quello che mi sembra bizzarro di questa discussione è il disquisire sull'amore altrui: primo perché sarebbe meglio guardare i propri problemi invece di concentrarsi su quelli possibili degli altri e secondo perché fare dei ragionamenti cavillosi e insistenti sugli altri significa non tener conto di ciò che sentono, tra l'altro imponendo loro delle provocazioni.


Come diceva Freud a fare l'amore si è sempre in quattro : Wink :

Diamo per scontato che una persona non faccia molto per innamorarsi, succede ..succede anche che ci s'innamori della "persona" sbagliata.

Condivido che bisogna guardare alla propria esperienza e allora,

la prima domanda a cui ho cercato di rispondere in questi pochi anni di cd è: chi è la donna riflessa allo specchio?
La risposta è complessa tuttavia posso affermare di non essere io.
Analizziamo il suo comportamento "erotizzante", cosa fa dunque?
All'inizio è stata la donna che cercava l'amore di un uomo poi è cambiata diventando la donna che respinge l'amore di un uomo.
Anche se il suo comportamento è cambiato in questi anni resta il fatto che non potrà mai fare l'amore con me. Ci si può innamorare di una donna che non corrisponderà mai il proprio amore? ..certamente, come è stato dichiarato nelle premesse, al cuor non si comanda. Allora chi è la donna che non potrà mai amarmi come vorrei? La risposta è una sola ..ed è sbagliata : Chessygrin : La domanda rilevante resta cosa mi spinge a voler essere amato da una "persona" che non mi amerà mai come lo desidero? Quante volte devo mettere in campo la stessa scena affinchè accada l'impossibile? .. che l'immagine della donna riflessa si materializzi fuori dallo specchio e mi faccia un bel ..."torta". : Smile : nessuna, ...è una di quelle cose che non si riesce ad accettare, ..la banale delusione di un'aspettativa che non so come gestire, un banale pensiero ossessionante.

Che gli mtf guardino con sospetto i cd, per me, è ovvio. Loro non si "fanno le pippe", .. io ancora si : Chessygrin :
Frida
 

Re: ATTRAZIONE

Messaggioda roby_rm » martedì 17 marzo 2020, 20:09

Frida ha scritto:
Come diceva Freud a fare l'amore si è sempre in quattro : Wink :

Diamo per scontato che una persona non faccia molto per innamorarsi, succede ..succede anche che ci s'innamori della "persona" sbagliata.

Condivido che bisogna guardare alla propria esperienza e allora,

la prima domanda a cui ho cercato di rispondere in questi pochi anni di cd è: chi è la donna riflessa allo specchio?
La risposta è complessa tuttavia posso affermare di non essere io.
Analizziamo il suo comportamento "erotizzante", cosa fa dunque?
All'inizio è stata la donna che cercava l'amore di un uomo poi è cambiata diventando la donna che respinge l'amore di un uomo.
Anche se il suo comportamento è cambiato in questi anni resta il fatto che non potrà mai fare l'amore con me. Ci si può innamorare di una donna che non corrisponderà mai il proprio amore? ..certamente, come è stato dichiarato nelle premesse, al cuor non si comanda. Allora chi è la donna che non potrà mai amarmi come vorrei? La risposta è una sola ..ed è sbagliata : Chessygrin : La domanda rilevante resta cosa mi spinge a voler essere amato da una "persona" che non mi amerà mai come lo desidero? Quante volte devo mettere in campo la stessa scena affinchè accada l'impossibile? .. che l'immagine della donna riflessa si materializzi fuori dallo specchio e mi faccia un bel ..."torta". : Smile : nessuna, ...è una di quelle cose che non si riesce ad accettare, ..la banale delusione di un'aspettativa che non so come gestire, un banale pensiero ossessionante.

Che gli mtf guardino con sospetto i cd, per me, è ovvio. Loro non si "fanno le pippe", .. io ancora si : Chessygrin :


Mah! Non sono molto "intima" dei pensieri di Freud. Gli altri due chi sono?
Non so se adesso agito un altro vespaio, ma in due secondo me funziona benissimo!

Sono molto contenta della tua salute ormonale. Decisamente una buona notizia!

Per il resto... iper Narciso o semplice schizofrenia? Credo che alla nostra pur verde età dovremmo riconoscere chi è la figura che si vede allo specchio!

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

PrecedenteProssimo


Torna a Identità di genere




Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010