Prima prova con il reggiseno

Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Celeste » sabato 14 luglio 2018, 10:10

Finalmente ho provato un reggiseno con una adeguata imbottitura e un adeguato riempimento (forse anche troppo prosperoso), mi ha fatto impressione guardarmi allo specchio e indossare poi sopra i vestiti (nel mio caso era una camicetta bianca di raso, sopra una gonna nera, poi calze di pizzo e tacchi alti tanto per completare il tutto). Non mi aspettavo di vedere quell’immagine allo specchio. Però dovevo aspettarmelo perché se ti travesti è ovvio che più ti impegni e più sembri una donna ed è diverso da come appari di solito…
Comunque la sensazione che più mi ha colpito è stata una sensazione come di dolcezza, per il fatto di sentire il contatto fisico con il finto seno, e per il fatto di sapere che questo finto seno parte da me e va verso l’esterno con una forma tonda, morbida… sembra un simbolo di tenerezza, generosità e anche sembra voler comunicare inoffensività. Mi immagino che se avessi delle persone davanti, la sensazione che proverei sarebbe proprio quella di essere portata a donare dolcezza in modo innato. Questa cosa così fisica è riuscita a darmi questa sensazione interiore, e mi chiedo come (e se) sia possibile integrare questo senso di dolcezza nel mio avere un corpo maschile. Per ora quello che so è che questa cosa, interiore a me, viene facilitata dall’indossare un seno; e so anche che la sensazione evocata è qualcosa che è profondamente radicata in me e di certo non è creata dal travestimento. Il seno facilita il fatto che venga fuori, ma mi è ancora difficile capire che cosa è questa cosa a livello interiore, e vorrei anche capire come poterne diventare consapevole sempre, e se sia possibile farlo anche quando non mi travesto da donna.
: II-049.jpg :
Avatar utente
Celeste
Teen
Teen
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda LauraB » sabato 14 luglio 2018, 12:00

Io indosso le protesi sempre in casa, da anni. Personalmente dopo un po non ci fai più caso (quando hai preso le misure coi mobili..). La sensazione è circa come dici tu, credo che la risposta sia insita nel proseguire di pari passo tra sensazioni e fisicità.
Laura Bianchi
Avatar utente
LauraB
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 4357
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Celeste » sabato 14 luglio 2018, 12:51

Grazie mille Laura, per le tue parole. In effetti credo che indossare una protesi più spesso, in casa, mi permetterebbe di entrare in confidenza con queste sensazioni. Indubbiamente la fisicità vuole dire tantissimo. Proverò.
Confesso che speravo molto di sentire il parere di una persona con esperienza, proprio come te, il fatto è che per me sono cose un po' nuove. Da un lato sono sensazioni che dentro avevo già, e dall'altro non ne ero entrata in contatto a livello fisico. Erano sensazioni nascoste. Ma io le voglio conoscere ed esplorare. Anche se comunque mi piace anche la fisicità maschile, non voglio per niente perdermi tutto ciò che custodisco dentro di me, in modo ancora inespresso.

Inviato dal mio SM-A500FU utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Celeste
Teen
Teen
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda veronica » sabato 14 luglio 2018, 15:35

Sto cercando con tutta l'energia che possiedo di ricordare le prime emozioni di quando ho provato il reggiseno insieme a una sottoveste di mia madre: penso all'eta' di 14-15 anni.
Non ricordo se la cosa avesse provocato eccitazione fisica; sicuramente agitazione, fibrillazione, sensazione di appagamento e benessere, quasi una ri-appropriazione di se'.
E mi piace molto la descrizione della sensazione che hai provato: dolcezza. Sì condivido, una sensazione allora mista di paura e senso di colpa unita a quella di un dolce appagamento.
Una condizione comunque anche interiore non solo fisica (ma qui chiedo l'intervento di Frida perche' forse non e' neppure corretto separare i due aspetti).

Very
1231sweet girl

2481
Avatar utente
veronica
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2699
Iscritto il: martedì 28 ottobre 2014, 6:20
Località: Torino

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Celeste » sabato 14 luglio 2018, 15:48

veronica ha scritto:sensazione di appagamento e benessere, quasi una ri-appropriazione di se'.
E mi piace molto la descrizione della sensazione che hai provato: dolcezza.
Very


Sono contentissima che anche voi avete provato sensazioni simili
: II-100.gif :
Avatar utente
Celeste
Teen
Teen
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Giulia_M » domenica 15 luglio 2018, 10:16

Io ho iniziato a portare reggiseni solo dopo aver acquistato delle protesi per la mia prima uscita "seria", l'anno scorso. Sentirmele addosso mi ha fatto provare delle emozioni simili a quelle descritte da Celeste, Laura e Veronica, oltre che a darmi molta più sicurezza in vesti femminili (sulla base del luogo comune "ha le tette? Allora è una donna!").
Quando ho preso seriamente in considerazione la transizione (cosa su cui, al momento, ho fatto marcia indietro) avevo anche iniziato a pensare alle protesi permanenti da inserire con l'intervento chirurgico, dato che temevo che, essendo le "donne di famiglia" piuttosto piatte, non sarei riuscita a sviluppare un seno adeguato con la terapia ormonale.
"Come puoi essere così maschilista quando hai delle tette così grosse?"
- da Tutto su mia madre di Pedro Almodóvar
Avatar utente
Giulia_M
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 133
Iscritto il: sabato 19 agosto 2017, 13:57
Località: Ferrara

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Celeste » lunedì 16 luglio 2018, 20:53

Comunque stavo pensando che il seno non per niente è vicino al cuore. E per me il mostrarmi come donna è una cosa che coinvolge il mio cuore; il mio vero sogno è quello di mostrarmi come una donna dolce.
La ricerca di migliorare l'aspetto nel mio caso è collegata a questo, per avvicinare bellezza a dolcezza. Però poi nella vita tante volte bisogna lottare e io ho un'ammirazione enorme per le persone che, pur nella lotta e nella forza, riescono a trasmettere dolcezza e bellezza.
In un certo senso per me avere e sentire il seno è proprio un voler mantenere una dolcezza di fondo, anche fisica, qualsiasi cosa succeda. Ma il cuore è anche la sede del coraggio (la parola stessa coraggio deriva da cuore, avere cuore).
Avatar utente
Celeste
Teen
Teen
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Frida » lunedì 16 luglio 2018, 23:48

Celeste ha scritto:Questa cosa così fisica è riuscita a darmi questa sensazione interiore, e mi chiedo come (e se) sia possibile integrare questo senso di dolcezza nel mio avere un corpo maschile. Per ora quello che so è che questa cosa, interiore a me, viene facilitata dall’indossare un seno; e so anche che la sensazione evocata è qualcosa che è profondamente radicata in me e di certo non è creata dal travestimento. Il seno facilita il fatto che venga fuori, ma mi è ancora difficile capire che cosa è questa cosa a livello interiore, e vorrei anche capire come poterne diventare consapevole sempre, e se sia possibile farlo anche quando non mi travesto da donna.


Il senso di dolcezza che provi indubbiamente appertiene al tuo corpo maschile. Il seno finto aiuta a esprimere questa sensazione piacevole. Per capire come mai questa sensazione viene evocata indossando un seno finto e un reggiseno bisogna comprendere prima cosa inibisce le stesse emozioni in sembianze maschili. Che io sappia, al momento, non esistono oggetti con poteri magici e...siccome io non credo all'esistenza di un'essenza femminile o maschile, incarnata nelle persone, sostengo che il potere che viene attribuito al seno e a parti del corpo e indumenti femminili, siano da cercare sul piano psichico.

Il desiderio di potere, di seduzione, di dolcezza, parte da un vissuto emotivo umiliante di certi sentimenti in età evolutiva. Il timore di essere umiliati derisi per i propri sentimenti di dolcezza, tenerezza e tutti quelle emozioni che per cultura appartengono alle donne, ad esempio, spinge a credere che solo le donne abbiano quel potere. Con due bei seni e altri accessori, assumendo sembianze femminili credibili, nessuno potrà deridermi per la mia dolcezza. Quindi la paura di essere umiliati inibisce determinati sentimenti, mentre l'inibizione cade assumendo un aspetto femminile.

Per molti praticanti del travestimento, la negazione di certi sentimenti è diventata un’abitudine che si è integrata nella personalità; non si può lasciare andare ai sentimenti, non ci si può permettere che siano loro a “decidere” il proprio comportamento.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Celeste » martedì 17 luglio 2018, 8:50

Grazie Frida!!! : II-049.jpg :
Trovo le tue parole superestremamente interessanti!!!
Stimolano una bella ricerca interiore che potrebbe impegnare una vita intera.

Per ora come flash mi sono venute in mente queste cose:

- quando avevo 18 anni la ragazza con cui stavo ad un certo punto mi scrisse che ero "dolcissimissimo" le sensazioni che provai all'epoca sono state così forti che me le ricordo ancora, da un lato provai vergogna (perché sentivo come se avesse buttato per aria la mia virilità, perché come uomo mi vergognavo che la mia dolcezza venisse evidenziata), dall'altro lato mi sentii colpito a fondo come se lei fosse andata a toccare dentro la vera essenza di me;

- come mia costituzione maschile ho dei muscoli pettorali abbastanza forti, e a volte alcune donne mi hanno detto che si sentivano protette ad appoggiare il loro viso su di essi. Anche i muscoli pettorali sono vicini al cuore così come il seno e, almeno a me, sentirli come sensazione propriocettiva e di tatto danno una certa sensazione collegata al cuore. Però c'è una differenza enorme tra la forza di un muscolo (che può anche avere un aspetto armonioso) e la delicatezza e bellezza di un seno (che ha una bellezza priva di volontarietà);

- integrare la dolcezza all'essere uomo è qualcosa di straordinario e sembra difficile nel mondo in cui viviamo, comunque penso sia una cosa che merita approfondimento...

- nella donna potere e dolcezza sembrano stare bene facilmente, nell'uomo associare potere e dolcezza appare una bella sfida...
: II-097.gif :
Avatar utente
Celeste
Teen
Teen
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Prima prova con il reggiseno

Messaggioda Frida » martedì 17 luglio 2018, 19:30

Maschi e femmine hanno i capezzoli e possono esprimere dolcezza e forza allo stesso tempo. Non vengono da pianeti opposti. Come marito e padre ho potuto esprimere dolcezza e forza insieme. Anche un maschio può offrire un falso biberon al neonato; provare per credere, come mettere il dito in una morsa : Chessygrin : . Per fortuna ci sono altri modi efficaci per esprimere affettuosità, benevolenza, delicatezza, etc... bellezza, pur avendo un corpo maschile, il seno resta una questione di tessuto adiposo : Smile :
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Prossimo


Torna a Racconti




Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
cron